fbpx

Friends – Cina censura i riferimenti all’omosessualità

Censura per Friends in Cina. Sulle sue piattaforme streaming sono state eliminate le scene con riferimenti all’omosessualità. È rivolta tra i fan della sit-com.

Friends

“Friends” è una sit-com di rottura, anche e soprattutto per i temi e gli argomenti trattati nei vari episodi. Nel 2022, assurdamente, da qualche parte nel mondo se ne discute ancora.

Certo, potremmo non sorprenderci più di tanto, se pensiamo che qualche mese fa l’Ungheria fece qualcosa di simile addirittura con Harry Potter.

La Cina ha censurato la popolarissima serie tv, proponendo sulle piattaforme streaming del Paese una versione priva delle scene e delle battute che affrontavano argomenti LGBTQ.

Uno dei personaggi ad essere tagliato fuori da inquadrature e conversazioni è stata l’ex moglie di Ross, Carol Willick (Jane Sibbett). La donna ha infatti ha lasciato il marito dopo aver scoperto di essere lesbica, iniziando successivamente una una relazione con l’amica Susan.

Friends censurato in Cina

“Friends” era stato reso disponibile sulle piattaforme streaming cinesi Sohu video e iQiyi dal 2012 al 2013, al tempo privo di tagli. Dopo la reunion avvenuta nel 2021, è stato aggiunto nuovamente al catalogo, ma in una versione censurata.

Leggi anche  Il vintage di East Market per celebrare il Record Store Day

I tagli non sono affatto piaciuti ai fan della serie tv, che si sono riuniti su Weibo, il principale social del Paese, sotto l’hashtag #FriendsCensored per manifestare la loro disapprovazione.

Qui è arrivato un altro tentativo di censura da parte del governo cinese, che ha immediatamente oscurato i messaggi perché “l’argomento non è mostrato secondo le leggi e i regolamenti pertinenti”.

Commenta

Torna in alto