fbpx

Pupo a Domenica In: “Giocavo d’azzardo, volevo farla finita”

Pupo senza filtri a Domenica In. Nell’intervista rilasciata a Mara Venier parla della sua vita: “Se dovessi fare un bilancio della mia esistenza, posso dire che è ultra-positivo, a prescindere da ciò che potessi prevedere“.

Pupo a Domenica In

Pupo a Domenica In racconta le sue dipendenze

Non credevo di arrivare vivo a questa età. I miei progetti erano diversi, così la gestione della mia carriera e delle mie risorse economiche era fatta in virtù di una aspettativa di vita fino a 53-54 anni“.

Durante la sua vita ha dovuto affrontare una forte dipendenza, quella dal gioco d’azzardo. Così, Pupo a Domenica In rivela: “Sono l’esempio che si può uscire da quel tunnel con fatica, con dolore, con tanto aiuto da parte delle persone che ti vogliono bene e ti stimano”.

Un tentato suicidio prima di svegliarsi

Pupo, nelle parole rilasciate a Domenica In, rivela di come il gioco d’azzardo sia stata una dipendenza condivisa con il padre fin dall’età di 14 anni. Spiega: “Nella sua infinita dolcezza, mio papà era un uomo debole e per anni mia madre Irene è stata disperata perché il marito e il figlio erano finiti tra le grinfie di questo demone. Un giorno, tornando dal casinò di Venezia, pieno di debiti e di problemi, senza un futuro, vedendo tutto nero davanti a me, mi fermai sul viadotto che divide l’Emilia-Romagna dalla Toscana della vecchia Autostrada del Sole. Parcheggiai la mia Jaguar, scesi e pensai di farla finita“.

Leggi anche  Uppercut, al Monk la prima edizione del block party dedicato alla cultura Hip-Hop

Un Tir, passandogli accanto, provocò uno spostamento d’aria. Questo portò Pupo a ripensare alle sue azioni: “Mi destò dal torpore e dall’oblio in cui ero caduto. Mi risvegliai e dissi: ‘Ma cosa sto facendo?’. Risalii in macchina, tornai a casa e nel settembre dello stesso anno mi chiamò Gianni Boncompagni per farmi condurre Domenica In con la Fenech proprio in questi studi e da lì ripartì la mia vita“. Tutti temi che Pupo aveva già toccato anche in precedenza, sempre a Domenica In e con Maria Venier.

Commenta

Torna in alto