fbpx

“FIFA Ultimate Team è gioco d’azzardo”, Sony dovrà rimborsare

FIFA Ultimate Team: un corte austriaca condanna Sony a rimborsare un adolescente per gli acquisti effettuati in game: “È gioco d’azzardo”.

FIFA Ultimate Team

Secondo una sentenza della corte regionale di Hermagor in Austria, i pacchetti venduti su FIFA Ultimate Team (FUT) sono da classificare come gioco d’azzardo illegale. La sentenza, emessa il 26 febbraio scorso, riguarda un giovane austriaco di 17 anni. La richiesta verso Sony è di un rimborso pari a €338,26 per gli acquisti in-game fatti su FIFA 23. Nonostante sia EA lo sviluppatore e publisher di FIFA, la condanna riguarda Sony. Questo perché il giovane ha fatto i suoi acquisti tramite il PlayStation Store.

FIFA Ultimate Team – I pack in vendita sono gioco d’azzardo

Il contenuto dei pacchetti di FIFA Ultimate Team è basato sulla fortuna. Quest’aspetto è sufficiente per far ricadere la vicenda sotto l’ombrello delle leggi austriache sul gioco d’azzardo. Sony, infatti, non possiede una licenza regolare per offrire gioco d’azzardo. Di conseguenza, la corte ha stabilito che i contratti tra Sony e i giocatori non sono vincolanti, obbligando la società a rimborsare il giovane austriaco. Tuttavia, la multinazionale ha ancora la possibilità di fare appello e portare la questione a una corte superiore austriaca.

Leggi anche  Lucca Summer Festival 2024

La sentenza ha provocato un dibattito sulle loot box in Europa. I pacchetti FUT sono da sempre considerati controversi sia dai giocatori che da diverse corti in tutto il continente. La legge austriaca sul gioco d’azzardo è molto rigida, quindi chiunque voglia offrire un “game of chance” deve richiedere una regolare licenza. Poiché Sony non ha una simile licenza, potrebbe essere costretta a rimborsare altri utenti FIFA che lo richiederanno nei prossimi anni.

Richard Eibl, Managing Director di Padronus, ritiene che la sentenza rappresenti un grosso precedente per l’Austria e la Germania:

La sentenza dà una svegliata a tutta l’industria dei videogiochi, anche se l’esito finale resta da vedere, ovviamente, visto che il caso probabilmente passerà per altre corti. Ma Sony e diverse altre compagnie di videogiochi dovrebbero iniziare a vestirsi pesante d’ora in avanti

Padronus ha anche criticato gli elementi audiovisivi utilizzati da FUT. Ritiene infatti che i fuochi d’artificio vengano utilizzati per innescare un’iniezione di dopamina nei giovani, attirandoli e generando “dipendenza patologica”. Secondo la società, i pacchetti FUT generano una dipendenza enorme e il comportamento di alcuni giocatori è patologico.

Commenta

Torna in alto