fbpx

Ozzy Osbourne sogna un’ultima esibizione: “Morirei felice”

Il leggendario Ozzy Osbourne ha espresso il desiderio di un’ultima esibizione dal vivo per ringraziare i suoi fan e concludere la sua straordinaria carriera. Nonostante le sfide legate al suo stato di salute, Ozzy ha condiviso il suo desiderio in un’intervista a Rolling Stone, affermando che morirebbe felice se potesse salire sul palco ancora una volta.

Ozzy Osbourne

Stato di Salute di Ozzy Osbourne

A 74 anni e dopo una lunga carriera come frontman dei Black Sabbath, Ozzy Osbourne ha affrontato diverse sfide alla sua salute. Nel 2016, ha subito danni alla spina dorsale a causa di un incidente, seguito da interventi chirurgici e la scoperta di un tumore alle vertebre. Nel 2020, Ozzy ha ricevuto la diagnosi di Parkinson, annunciando poi nel febbraio 2023 di non essere più in grado di affrontare tournée.

Il Sogno di un’Ultima Esibizione:

Nonostante le difficoltà fisiche, Ozzy Osbourne ha condiviso il suo desiderio di organizzare un’ultima esibizione dal vivo. Nell’intervista, ha dichiarato: “Se non posso più esibirmi regolarmente, vorrei stare bene a sufficienza per riuscire a fare un ultimo show dove posso dire, ‘Hey, grazie a tutti per la mia vita‘”.

Leggi anche  Le nuove scoperte musicali della settimana - #2

L’Esempio di Phil Collins:

Ozzy Osbourne ha citato Phil Collins come fonte di ispirazione. Ha detto di averlo visto esibirsi nonostante le difficoltà fisiche, incluso l’utilizzo di una sedia a rotelle. Tuttavia, ha riconosciuto che le sue condizioni potrebbero non permettergli di seguire lo stesso percorso.

Ozzy Osbourne e il rapporto con i Black Sabbath

Se Ozzy Osbourne tornasse ad esibirsi dal vivo, non aspettatevi che avvenga sotto forma di una reunion completa dei Black Sabbath. Ha elogiato il sostegno di Tony Iommi nonostante i suoi problemi di salute e ha detto che anche l’ex batterista Bill Ward — con il quale Ozzy ha una lunga faida – lo ha contattato. Sul bassista Geezer Butler invece dice: “Non mi ha fatto una sola telefonata. Quando suo figlio è nato, gli ho telefonato tutte le sere, anche se eravamo in guerra tra di noi, io e i Black Sabbath. Ho pensato: ‘È il mio amico, lo chiamo’. Ma da parte sua, nemmeno una chiamata. È triste, amico. Siamo cresciuti tutti insieme e lui non può prendere in mano il telefono come un uomo e vedere come sto“, ha concluso Osbourne.

Leggi anche  Le nuove scoperte musicali della settimana - #3

Gli amanti della musica di Ozzy Osbourne sperano che il leggendario rocker possa comunque realizzare il suo sogno di un’ultima esibizione memorabile.

Commenta

Torna in alto