fbpx

Di Salvini, MES e altri demoni

Io gli elettori di Salvini un po’ li invidio. Vivono in un mondo tutto loro, circondati da cazzate e unicorni rosa.

Per settimane hanno ripetuto la stronzata sui 25 miliardi stanziati dal Governo italiano, che erano nulla in confronto ai 550 stanziati dalla Germania e addirittura ai 550 mila franchi [sventolare modulino qui in favore di telecamera] che la Svizzera regala ai suoi cittadini con un click (la verità sta QUI).

Poi accade che il Governo afferma che garantirà altri 400 miliardi che, uniti ai 350 del Dl Cura Italia, fanno 750 miliardi. La pagina di Capitan Nutella implode nel suo vomitevole vuoto di contenuti. Su Twitter viene lanciato l’hashtag #ConteDimettiti, probabile strategia de “La Bestia” (alias Luca Morisi, ovvero lo “spin doctor” del cazzaro leghista), che però diventa un boomerang: va in tendenza con solo tweet di sfottò all’indirizzo di Salvini&Co. Insomma, una strategia che si rivela una pisciatina controvento (ciao Luca, trovati un lavoro serio, dai).

Leggi anche  Strikkiboy incontra Kento nel nuovo singolo “Non vali una lira”

Quindi? Che si fa? “Distogliamo l’attenzione e diciamo robe a cazzo sul Governo che vuole utilizzare il MES!”. E gli elettori, uniti e compatti, vanno dietro a Capitan Fava. Poco importa che sia stato Conte stesso a dire che il MES sia inadeguato, rinunciando all’idea da giorni.

Più che ripeterlo in ogni lingua, che altro dovrebbe fare, incendiarlo e farlo esplodere col C-4 in diretta su Facebook?

Che poi, comunque, Salvini continua ad affermare di non volere il MES, perché sarebbe una patrimoniale e quindi un debito sulle spalle delle prossime generazioni. Però, i soldi per far ripartire il Paese, a suo dire dovrebbero metterli gli italiani stessi. Senza restituirglieli, immagino. Perché altrimenti parleremmo comunque di un altro debito che a lui non piace. Un’altra patrimoniale, in sostanza. Che però non la vuole, ma la vuole, ma non la vuole, ma boh, chiudere tutto, aprire tutto, richiudere, riaprire, lasciare tutto socchiuso e vaffanculo.

Ogni tanto vorrei entrare nelle vostre teste e capire come cazzo faccia a non passarvi per il cervello, neanche per un solo istante, che a uno così freghi cazzi di voi, del vostro lavoro e delle vostre imprese. Zero proprio. Niente. Nada. Nisba. Niet.

Leggi anche  È uscito 'Big Black Hole' il singolo di debutto degli Electric Temple

Ogni tanto, però, eh. Sia chiaro. Son brevi momenti. Brevissimi, anzi. In tutti gli altri, grazie al cielo, preferisco almeno altre mille forme di masochismo.

Cià.

Commenta

Torna in alto