fbpx

Britney Spears contro il padre: “Niente palchi finché mi controllerà”

Attacco frontale di Britney Spears contro il padre e la sorella con un post su Instagram: “Il mio sistema di supporto mi ha ferito profondamente. La conservatorship ha ucciso i miei sogni”, scrive la cantante. Niente palchi finché la tutela paterna non sarà eliminata

Britney Spears contro il padre

A pochi giorni dalla notizia del ritiro di Britney Spears dalle scene, la popstar ha pubblicato sui social un nuovo contenuto in cui attacca il padre James e la sorella Jamie, spiegando che la conservatorship esercitata dal padre ha rovinato la sua vita.

Britney Spears ha deciso di non salire più su un palco finché la tutela legale del padre non sarà annullata.

Un vero e proprio grido di dolore. Britney Spears sta cercando di riprendere in mano la propria vita e stavolta, per farlo davvero, la popstar ha deciso di dire basta alle esibizioni e scagliarsi contro il padre.

Britney Spears contro il padre

“Per quelli che criticano i video in cui ballo… sappiate che non tornerò sul palco, almeno finché mio padre controlla cosa indosso, dico, faccio o penso. L’ho fatto per gli ultimi tredici anni. Piuttosto che suonare a Las Vegas, dove il pubblico era così lontano da non potermi neanche stringere la mano, preferisco pubblicare i video registrati nel mio salotto. […] Non mi truccherò pesantemente, non farò le prove sul palco, e visto che non posso lavorare con i remix dei miei pezzi e devo supplicare per inserire la mia nuova musica nello show per i miei fan… allora smetto”.

Leggi anche  Chrysarmonia, continua il tour di presentazione dell'album "Fly Me To The Sun"

Britney Spears si scaglia anche contro la sorella

“Non mi piace che si sia presentata a una premiazione e abbia cantato le mie canzoni. Il mio cosiddetto sistema di supporto mi ha ferito profondamente. La conservatorship ha ucciso i miei sogni. L’unica cosa che mi rimane è la speranza, l’unica cosa che in questo mondo è difficile uccidere, anche se la gente continua a provarci”

Le parole sui documentari a lei dedicati

Il post di Britney si concentra anche sui documentari usciti recentemente sul suo caso, definendoli “umilianti”.

“Non mi piace che abbiano tirato fuori momenti umilianti del io passato… ho superato quelle cose da tanto tempo. […] Adesso mi resta solo la speranza. Siete fortunati a poter vedere questi post, potrei non farne più… Se non vi piacciono, smettete di seguirmi. Se non volete vedermi mentre ballo nel salotto, se non rispetta i vostri standard, andate a leggervi un libro”

Commenta

Torna in alto