fbpx

Vincitori degli Oscar 2023: trionfo per The Daniels e Edward Berger

Scopri i vincitori della cerimonia degli Oscar 2023, tra cui i The Daniels e Edward Berger che si portano a casa diversi premi. Leggi l’articolo per tutti i dettagli sulla cerimonia e i vincitori.

vincitori degli Oscar 2023

Indice

Miglior film: trionfo per The Daniels e Edward Berger

Gli Oscar 2023 sono stati assegnati e, come ogni anno, i vincitori e le sorprese della serata non sono mancati. Tra i grandi vincitori della serata ci sono i film “Everything Everywhere All at Once” e “Niente di nuovo sul fronte occidentale“.

Sono stati entrambi premiati in numerose categorie: rispettivamente 7 su 11 e 4 su 9. Il film dei The Daniels, “Everything Everywhere All at Once“, è risultato vincitore nei seguenti ambiti: film, regia, sceneggiatura, montaggio, attrice protagonista, attore e attrice non protagonista. Il film tedesco di Edward Berger, “Niente di nuovo sul fronte occidentale“, tratto dal romanzo di Erich Maria Remarque, ha vinto i premi Oscar 2023 per il miglior film internazionale, fotografia, colonna sonora e scenografia.

Vincitori degli Oscar 2023: miglior attore

La serata ha visto anche una sorpresa per il pubblico: Brendan Fraser vincitore dell’Oscar 2023 come miglior attore per il film “The Whale“, che ha anche vinto il premio per il trucco. La vittoria di Fraser ha suscitato grande emozione, soprattutto perché l’attore ha fatto un ritorno straordinario sulla scena di Hollywood dopo essere stato messo da parte dall’industria del cinema.

Leggi anche  Salmo & Noyz live: le date di HELLRAISERS

Gli altri vincitori degli Oscar 2023

Altri film che hanno ottenuto riconoscimenti sono stati “The Whale”, vincitore di due premi agli Oscar 2023 (miglior attore e trucco), “Black Panther: Wakanda Forever“, “Avatar: Le vie dell’acqua” e “Top Gun: Maverick“, tutti con un premio ciascuno.

La premiazione dei vincitori è stata anche contraddistinta da alcune sorprese, come l’inaspettata esibizione di Lady Gaga agli Oscar 2023. La popstar si è messa in mostra con una versione unplugged di “Hold My Hand” da “Top Gun: Maverick“.

Da notare anche la battuta di Hugh Grant sull’età della collega Andy McDowell:
Siamo qui per fare due cose. La prima è sensibilizzare sull’importanza vitale di usare una buona crema idratante. Andie ne usa una ogni giorno, da 29 anni. Io non l’ho mai usata in vita mia. Quindi lei è stupenda e io sembro praticamente uno scroto“.

Ecco tutti i vincitori degli Oscar 2023

  • Miglior film: Everything Everywhere All at Once.
  • Miglior attrice protagonista: Michelle Yeoh per Everything Everywhere All at Once.
  • Miglior attore protagonista: Brendan Fraser, per The Whale.
  • Miglior regista: Daniel Kwan e Daniel Scheinert, con il film Everything Everywhere All at Once.
  • Miglior montaggio: Paul Rogers, per il film Everything Everywhere All at Once.
  • Migliore canzone originale: Naatu Naatu, musiche di M. M. Keeravani; testo di Chandrabose, per il film RRR.
  • Miglior sonoro: Top Gun: Maverick. I premiati sono Mark Weingarten, James H. Mather, Al Nelson, Chris Burdon e Mark Taylor.
  • Migliore sceneggiatura non originale: Sarah Polley per il film Women Talking.
  • Miglior sceneggiatura originale: Daniel Kwan e Daniel Scheinert per il film Everything Everywhere All at Once.
  • Migliori effetti speciali: Avatar – La via dell’acqua. I premiati sono: Joe Letteri, Richard Baneham, Eric Saindon e Daniel Barrett.
  • Migliore colonna sonora originale: Volker Bertelmann, per il film Niente di nuovo sul fronte occidentale.
  • Miglior scenografia: Christian M. Goldbeck ed Ernestine Hipper, per Niente di nuovo sul fronte occidentale.
  • Miglior cortometraggio d’animazione: Il bambino, la talpa, la volpe e il cavallo, regia di Charlie Mackesy e Matthew Freud.
  • Miglior cortometraggio documentario: Raghu, il piccolo elefante, per la regia di Kartiki Gonsalves e Guneet Monga.
  • Miglior film internazionale: Niente di nuovo sul fronte occidentale, di Edward Berger.
  • Migliori costumi: Black Panther: Wakanda Forever, ossia alla costumista Ruth E. Carter.
  • Miglior trucco e acconciatura: The Whale , ossia i makeup artist Adrien Morot, Judy Chin e Anne Marie Bradley.
  • Miglior fotografia: James Friend, per il film Niente di nuovo sul fronte occidentale.
  • Miglior cortometraggio: An Irish Goodbye, regia di Tom Berkely e Ross White.
  • Miglior documentario: Navalny, regia di Daniel Roher, Odessa Rae, Diane Becker, Melanie Miller e Shane Boris.
  • Miglior attrice non protagonista: Jamie Lee Curtis, per il film Everything Everywhere All at Once.
  • Miglior attore non protagonista: Ke Huy Quan, per il film Everything Everywhere All at Once.
  • Miglior film d’animazione: Pinocchio di Guillermo del Toro, regia di Guillermo del Toro e Mark Gustafson.
Leggi anche  Heath Ledger, il ritorno di Lord Madness tra rap e black humor

La cerimonia è stata una vetrina per le case di produzione indipendenti. A24 e Netflix, hanno fatto un balzo in avanti rispetto alle grandi major del cinema.

La serata si è conclusa con la carrellata dei defunti “In Memoriam”. Tra questi spiccava il nome di Olivia Newton John (la compagna di John Travolta nel film “Grease”), che ha commosso l’attore.

Commenta

Torna in alto