fbpx

“Re Mida”. L’arte di trasformare in oro la quotidianità. Il nuovo disco di T-Cock

03 Photo Press

Spesso nel rap si sente parlare di donne, droghe e alcool. Sono molti ormai gli stereotipi legati a questo genere. Vero anche che però sono tantissimi anche quegli artisti che decidono di usare le rime per portare un messaggio sociale e un pò diverso. Fra questi sicuramente troviamo T-Cock, un giovane artista di Milano alle prese proprio in questi giorni con il suo primo vero prodotto ufficiale.

“Re Mida” arriva sul web in forma gratuita e viene distribuito da “Street Label Records”, l’etichetta Romana che ha visto sfornare artisti del calibro di Daniel Mendoza, Flake, Danny Hate, Enneo2 e tanti altri. Viviamo in un epoca in cui si paga tutto e sicuramente avere un bel disco da ascoltare liberamente non fa male. “Re Mida” poi da immediatamente l’impressione di essere un’occasione da non perdere. E’ elegante. La copertina é curata e il video che lo ha lanciato anche.

Tutto molto semplice e sobrio, ma sicuramente di ottima fattura. Come gli arrangiamenti, gli effetti vocali utilizzati e la scelta delle collaborazioni. “Re Mida” ha un primo impatto molto positivo e un successivo ascolto attento che sicuramente non delude. Il suo é un disco che parla alle persone. Gli dice che devono smetterla di volere tutto. L’oro é già attorno a noi. Fra le persone che ci amano, fra la nostra famiglia, nell’aria che respiriamo. Questo disco vuole rappresentare l’anti modernità e, cosa grandiosa, la fa con uno spirito fresco e attuale.

Leggi anche  Sanremo 2024: cantanti e ospiti della terza serata del Festival

Forse non c’é nulla di sperimentale e di nuovo. Non si può certo dire che un disco come questo abbia lanciato una moda o un nuovo messaggio. Ma “Re Mida” si deve poter inserire fra le produzioni rap dell’anno. E’ un disco in free download che potrebbe tranquillamente essere anche stampato. Il valore ce l’ha e la speranza é che si possa trovare spesso anche sui palchi in giro per l’Italia.

Link Free Download :
http://www.streetlabelrecords.com/re-mida/

Commenta

Torna in alto