fbpx

Recensione di Lords of the Fallen: un solido Soulslike con alcuni problemi


Lords of the Fallen, l’action-RPG che segue le orme del genere Soulslike, fa ritorno con un reboot che mira a catturare l’essenza di un gameplay impegnativo e un ambiente dark fantasy. Sebbene offra un intrigante meccanismo di realtà parallele e combattimenti appaganti, affronta alcuni problemi tecnici e scontri con i boss non troppo ispirati.

Lords of the Fallen, recensione

Indice

Lords of the Fallen – I mondi paralleli

Il mondo di Lords of the Fallen è oscuro e cupo, chiaramente ispirato alla serie Souls. Sebbene attinga pesantemente dalla formula Soulslike, porta alcune idee uniche al tavolo.

Uno dei suoi punti di forza è la capacità di viaggiare tra due mondi paralleli, Axiom e Umbral, utilizzando una lanterna magica. Questo meccanismo di realtà doppia aggiunge uno strato interessante all’esplorazione e alla risoluzione di enigmi. Ti permette di accedere a zone nascoste e percorsi unici che sono visibili solo in uno dei due mondi. L’integrazione di questo meccanismo nel gameplay di base è una svolta rinfrescante nel genere.

Gameplay con qualche bug di troppo

Nonostante le idee innovative, Lords of the Fallen presenta problemi di prestazioni e bug che possono compromettere l’esperienza complessiva. Questi problemi includono cali di frame rate e scatti, che possono essere particolarmente frustranti durante situazioni di combattimento intense. È importante notare che questi problemi possono variare in base all’hardware, ma sono abbastanza diffusi da essere una preoccupazione.

Leggi anche  Dream, i sognatori hanno cambiato il mondo. Il nuovo disco di E.L.F.O.

Il design dei livelli del gioco brilla, offrendo una varietà di ambienti affascinanti, segreti da scoprire e nemici unici da affrontare. Segue la tradizione Soulslike di aree interconnesse e scorciatoie, rendendo l’esplorazione gratificante ed avvincente.

Anche il sistema di combattimento è un altro punto di forza di Lords of the Fallen. Puoi scegliere tra diverse classi di personaggi e costruire il tuo personaggio in vari modi, consentendo una gamma diversificata di stili di gioco. Gli avversari che incontri sono impegnativi, e il meccanismo di realtà doppia aggiunge un ulteriore livello di complessità alle battaglie. Anche se l’IA dei nemici talvolta può lasciare a desiderare, il combattimento rimane divertente e soddisfacente.

La capacità della lanterna magica di infliggere lo “Soul Flay” aggiunge profondità al combattimento, consentendoti di estrarre le anime dei tuoi nemici. Questa abilità può essere utilizzata in modo strategico per immobilizzare i nemici e ottenere un vantaggio in battaglia.

Il gioco introduce i “Vestige Seeds,” che possono essere piantati in varie posizioni designate in tutto il mondo per creare punti di controllo semi-permanenti nei punti che scegli. Una funzionalità che può rivelarsi un elemento strategico alla tua progressione, permettendoti di decidere quando creare un punto di controllo e quando rischiare di avanzare ulteriormente.

Leggi anche  Salmo & Noyz live: le date di HELLRAISERS

I boss di Lords of the Fallen

Le lotte contro i boss in Lords of the Fallen sono visivamente impressionanti ma mancano della difficoltà tipica degli altri Soulslike. I boss hanno mosse lente e prevedibili, rendendoli piuttosto facili da sconfiggere. Anche se gli scontri sono divertenti, non raggiungono il livello di sfida atteso dal genere.

Nonostante i suoi punti di forza, il gioco soffre di problemi tecnici, tra cui crash, bug e qualche “stranezza” nel gameplay. I problemi di prestazioni possono essere un ostacolo significativo, in quanto possono interrompere l’immersione e il flusso del gioco.

Il gameplay cooperativo è divertente ma introduce alcune meccaniche frustranti, come il fatto che i partner sono letteralmente “legati” all’host e vengano teletrasportati se si allontanano troppo, il che è accompagnato da uno schermo di caricamento. Tuttavia, questi schermi di caricamento spesso richiedono abbastanza tempo da far sì che l’host si sposti fuori dalla vista del partner, causando un ulteriore caricamento quando si rientra. Inoltre, non è possibile individuare la posizione dell’host a causa della mancanza di indicatori nel mondo di gioco, il che può portare a perdere di vista il proprio amico e separarsi.

Leggi anche  Lucca Summer Festival 2024

In conclusione, Lords of the Fallen è una solida aggiunta al genere Soulslike, offrendo un innovativo meccanismo di realtà doppia e combattimenti graficamente impressionanti. Tuttavia, i problemi tecnici e gli scontri con i boss alle volte troppo semplici potrebbero annoiare alcuni giocatori.

Voto Finale: 7,5/10

Acquista Lords of the Fallen al miglior prezzo

Oppure acquistalo su Amazon!

Commenta

Torna in alto