fbpx

Unlimited Love – Recensione del nuovo album dei Red Hot Chili Peppers

Unlimited Love” è il dodicesimo album in studio del gruppo musicale statunitense Red Hot Chili Peppers, pubblicato l’1 aprile 2022 dalla Warner Records.

Unlimited Love

Sono i suoni di un amore atteso e ritrovato dopo sedici anni, quelli di Unlimited Love, l’ultimo album dei Red Hot Chili Peppers. Amore illimitato. Quello che il pubblico ricambia completamente per la formazione originale di Californication, l’album del 1999 che consacrò Anthony Kiedis, Flea, Chad Smith e John Frusciante come mostri sacri di un irripetibile sound californiano. Lo stesso che apre quest’ultimo album con Black Summer, l’onda lenta e dolce del ritorno di Frusciante che ci accompagna in questo percorso ricercato e voluto che ci fa emozionare.

È un album complesso, formato da 17 tracce, ognuna col proprio carattere, ognuna segnata da un profondissimo senso di amore e da un’armonia che mai i Red Hot hanno raggiunto in modo così maturo. Il suono è cambiato rimanendo fedele a se stesso. Esattamente come il pubblico che da sempre li ammira. Molto più che degni di attenzione brani come Here Ever After, Aquatic Mouth Dance (un’esaltazione di Flea mai stato così tanto in alto e vicino al nirvana), It’s Only Natural e la sua malinconia californiana.

Leggi anche  Leoni e L'Ultima Offensiva, "Le debolezze sono parte di noi" - Intervista

These Are The Ways, seppur più commerciale rispetto ad altre tracce dell’album, preserva un’anima rocciosa levigata al punto giusto. L’album si chiude con un brano dalla dolcezza inaspettata, Tangelo, un saluto che è come una carezza.

Frusciante è tornato, e le anime dei Red Hot Chili Peppers non sono mai state così vicine come in questo splendido nuovo capolavoro.

Ascolta il nostro Best Of dei Red Hot Chili Peppers su Spotify: CLICCA QUI.

Commenta

Torna in alto