fbpx

WWE e UFC si fondono: inizia una nuova era

L’annuncio della fusione tra la WWE e la UFC è arrivato subito dopo WrestleMania, l’evento più atteso dell’anno per i fan della WWE. Questa fusione darà vita ad una nuova società quotata in borsa, ma il nome non è ancora stato reso noto. L’accordo prevede che Endeavor, proprietario della UFC, detenga il 51% della nuova società, mentre gli azionisti attuali della WWE avranno il 49%. Le valutazioni delle due compagnie sono rispettivamente di 12,1 e 9,3 miliardi di dollari.

WWE e UFC si fondono

La WWE è nota per i suoi match predeterminati che si inseriscono in una storia da raccontare agli spettatori. Mentre la UFC è una competizione di arti marziali miste che offre uno spettacolo di violenza pura tra atleti. Tuttavia, ci sono alcune figure che hanno trascorsi in entrambi i contesti, come Ronda Rousey e Brock Lesnar. Questa fusione è vista come un’opportunità unica per unire due compagnie di punta nello sport e nell’intrattenimento.

WWE e UFC – Fusione societaria: l’accordo

Ari Emanuel, amministratore delegato di Endeavor, ha spiegato che l’accordo darà vita ad una compagnia che unisce i contenuti e la cultura di entrambe le compagnie. La WWE e la UFC hanno entrate molto simili, entrambe infatti hanno chiuso il 2022 con circa 1,3 miliardi di dollari in termini di incassi.

Leggi anche  MixHell live al Retronuveau (Messina, 16 Marzo 2024)

La fusione avverrà sotto la guida di Vince McMahon, che manterrà la sua mansione istituzionale e non creativa anche nella nuova società. Mentre Ari Emanuel ricoprirà la stessa carica anche nella nuova compagnia. Restano al loro posto anche Dana White, presidente dell’UFC, e Nick Khan, CEO della WWE, che dirigerà gli affari del wrestling. Il consiglio di amministrazione sarà composto da undici componenti, sei nominati da Endeavor e cinque dalla WWE.

Questa fusione rappresenta una grande opportunità per la nuova società. Sarà infatti una spinta per ampliare la propria presenza nell’organizzazione degli eventi sportivi, che spazia dai rodei fino ad arrivare agli Open di Miami e Madrid nel tennis. Inoltre, entrambe le compagnie sono note per la loro eccentricità e i loro proprietari si trovano spesso in situazioni controverse. Dana White, per esempio, è stato criticato dopo la diffusione di un video in cui schiaffeggia la moglie alla festa di Capodanno di pochi mesi fa.

Commenta

Torna in alto