#Venezia73: recensione di The Light Between Oceans (La Luce Sugli Oceani)
  • close
    Breaking news

    Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more “Unlimited Love” è il dodicesimo album in studio del gruppo musica...read more Patrizia Bonetti dice addio all’Isola dei Famosi: è ufficiale. La 26enne mo...read more FIFA 23 – EA Sports e FIFA si diranno addio, una delle più iconiche coll...read more Da lunedì 21 marzo, Michelle Hunziker tornerà alla conduzione di Striscia La ...read more Rivoluzione nel palinsesto Rai a causa degli ascolti sotto le aspettative, la f...read more

    #Venezia73: recensione di The Light Between Oceans (La Luce Sugli Oceani)

    The-Light-Between-Oceans-vikander-fassbender-pic

    Dopo aver visto La La Land avevamo un po’ paura di buttarci in una sala a vedere un film che rischiava di deludere le aspettative, però – convinti che con la formula Fassbender-Vikander non si potesse sbagliare – abbiamo deciso di fidarci di Derek Cianfrance e di andare in sala a vedere The Light Between Oceans.

    The Light Between Oceans (in italiano La luce sugli oceani), film in concorso alla 73.Mostra del Cinema di Venezia, con regia e sceneggiatura di Cianfrance, è tratto dal best seller di M.L. Stedman; racconta la storia di un guardiano di un faro (Michael Fassbender) e di sua moglie (Alicia Vikander) che, dopo aver passato anni a cercare di avere un figlio senza riuscirci, trovano un bambina in mare, alla deriva, e decidono di adottarla spacciandola per la figlia naturale della coppia.

    Come già si può  capire dalla trama, si tratta di una storia piuttosto banale, e che purtroppo non viene aiutata per niente dalla sceneggiatura che, soprattutto nella prima parte, sembra essere allungata a dismisura. Nella seconda parte, invece, la storia sembra incompleta. Utilizzando un plot twist scontatissimo lo sceneggiatore inizia a correre per arrivare al finale.

    La narrazione manca di un vero e proprio climax e lascia con un senso di insoddisfazione. Anche le interpretazioni di due bravissimi attori come Vikander e Fassbender non riescono a coinvolgere, anzi, nonostante gli sforzi, i due non sembrano mai entrare nei rispettivi personaggi.

    The Light Between Oceans è un film ambizioso confezionato per la awards season, ma che manca di elementi che lo renderebbero un vero contendente: innanzitutto, le musiche di Alexandre Desplat sembrano degli scarti delle sue composizioni per gli ultimi film “impacchettati” per gli Oscar (The Danish Girl, The Imitation Game); inoltre, nonostante qualche sforzo di dare un’impronta stilistica all’opera, la regia risulta banale e poco ispirata, e la fotografia è quanto di più già visto ci possa essere.

    In conclusione, forse quella di The Light Between Oceans era una storia che non valeva la pena di essere raccontata, e di  certo non in questo modo.

    Tag:, , , , , , , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi