Un rivoluzionario chiamato Pancho
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Un rivoluzionario chiamato Pancho

     

    cop

    Paco Ignacio Taibo II ci regala un’altra grandissima biografia, di un altro storico eroe sud americano. Dopo il plauditissimo “ Senza perdere la tenerezza – Vita e morte di Ernesto Che Guevara ” ( premio bancarella nel 1998 )

    Questa volta tocca all’eroe della rivoluzione Pancho Villa. La biografia è curata in maniera impeccabile come solo Taibo sa fare, frutto di ricerca, dedizione, amore e passione per uno dei posti più incasinati del mondo, il Messico, e per i suoi eroi. La traduzione Italiana è a cura di Pino Cacucci, grande scrittore e giornalista Piemontese, ma Sud Americano nell’anima,  e carissimo amico di Taibo.

    Sue le parole che descrivono questa meravigliosa biografia colorata e colorita da aneddoti incredibili e quasi surreali, specchio di un popolo che da sempre lotta per i propri ideali, regalando alla storia uomini straordinari.

    La biografia definitiva del rivoluzionario messicano entrato nella leggenda. Una monumentale opera storica e narrativa, scritta nello stile vibrante di Paco Ignacio Taibo II, che in anni di ricerche ha dipanato un groviglio di aneddoti, testimonianze, mistificazioni, coniugando documenti ufficiali e fonti meno note. Imprese memorabili e particolari stravaganti. Un affresco della rivoluzione più complessa – la prima del XX secolo – attraverso le avventure dell’uomo che si chiamava in realtà Doroteo Arango, ma che la storia ci ha consegnato come l’invincibile Pancho Villa, bandito per ribellione ai soprusi dei latifondisti, divenuto generale della Division Del Norte al servizio della lotta contro la dittatura. Un carismatico condottiero del popolo, un combattente sagace e imprevedibile, che utilizza le scarse risorse a disposizione per escogitare raffinate strategie di battaglia, e crea un esercito di peones cosi efficiente e disciplinato da suscitare l’ammirazione di osservatori internazionali. Un personaggio sfuggente e controverso, generoso quanto spietato, astemio in un ambiente di forti bevitori, furfante e donnaiolo ma integerrimo nell’osservanza dei propri primncipi morali, illetterato eppure capace di fondare cinquanta scuole in un solo mese quando diventa governatore dello stato di Chihuahua.  ” Lo storico non può evitare di rimaere affascinato da un simile personaggio” : cosi Taibo ripercorre la storia e il mito, e ci racconta il suo Pancho Villa.

    Pino Cacucci

    Tag:, , , , , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi