Testo Marracash - Bruce Willis
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Testo Marracash – Bruce Willis

    Testo Marracash – Bruce Willis

    Vengo da dove le sveglie suonano a tutti la stessa condanna
    Tra le leggende nessuno ha tenuto mai il mio Standard
    Qualcuno dice tre anni sono un ritardo (Ritardo)
    Eppure riesco ad anticiparvi ogni album (Ogni Album)
    Mi sembra ieri, ieri su quelle panche
    Da Via De Pretis, ora le palme solo su sunset
    Una parte di me è ancora sotto la superficie
    Tipo un alligatore, tipo un iceberg
    E ‘sti signori che ora mi aprono le porte
    Non sanno che un cane ferito prima o poi morde
    Mi dicevano che è folle è fantascienza Ken Follet
    Sono il più Rock, ma Rolling Stone non mi dà la cover
    Incido come Joe in Casinò con la penna
    E metto un altro show sull’agenda
    Farti un featuring per me è farti beneficenza
    Hai le vertigini non ascoltare sua altezza
    Con la testa da ITIS, perdi la testa ISIS
    Nel rap un Dio con la testa di Ibis
    Spaccato a fine disco come a fine film Bruce Willis
    Tra poco per la crisi vendiamo Roma alla Disney

    La gente ha la memoria corta e la lingua lunga
    vendi 4 volte me ma la musica è 8 volte più brutta
    E dire che sono autocelebrazione è come guardare un natura morta e dire che è soltanto frutta

    STATUS
    Le leggende sono i sogni in carne e ossa
    volevo solo battermi e non sapevo contro cosa
    Ciò in cui credevamo e che poi d’adulti abbiamo adulterato
    Venga il regno, sono tornato

    Tag:, , , , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi