Testo Guè Pequeno - Scappati Di Casa
  • close
    Breaking news

    Marvel Studios ha diffuso il trailer finale di Black Panther: Wakanda Forever, ...read more Quella di ieri sera a Roma è stata la seconda data italiana del tour degli Ope...read more The Last Of Us sarà trasmessa in Italia in contemporanea con gli Stati Uniti. ...read more Wanna, la nuova docu-serie originale italiana di Netflix è dedicata a Wanna Ma...read more Anastacia torna in Italia in occasione dei 22 anni di carriera con un nuovo to...read more Ultim’ora da Twitch: dal 18 ottobre non si potrà più streammare gioco d...read more Adam Levine, il frontman dei Maroon 5, è accusato dall’influencer Sumner...read more Alessandro Cattelan debutta in teatro con “Salutava Sempre”. Di seg...read more Woody Allen girerà a Parigi il suo film numero 50: “Wasp 22”. Dopo...read more State cercando i migliori album di tutti i tempi? Molti esperti di musica, crit...read more

    Testo Guè Pequeno – Scappati Di Casa

    Testo: Scappati Di Casa
    Artista: Guè Pequeno
    Album: Bravo Ragazzo
    Anno:  2013

    Fatti l’uno per l’altra, credici (credici)
    Tu con i soldi, io con i debiti (Tu con i soldi, io con i debiti)
    Non eri bella normale ma di quella bellezza che abbaglia
    E quindi oltre che per l’occhiaia,
    Io c’avevo sempre su i RayBan.
    Il tuo tipo non accettava che non volevi starci più assieme
    Ti trattava come un cane perché era stato allevato da iene
    La prima volta che l’abbiamo fatto alla festa di quelle tue due amiche ricche
    ricordo la terra ha tremato, magnitudo 10 scala Richter
    Profumo di donna come Al Pacino,
    io dietro di te, tu che stringi il cuscino
    negli occhi come di Pechino
    Rosso un casino tipo pachino (?)
    I problemi ora sono giganti, tipo elefanti in una cristalleria,
    Se non me ne vado via è come se muoio ad orologeria.
    I tuoi genitori ti han sbattuto fuori, ti chiamo hai la batteria scarica
    Fatti ogni singola droga, per asciugarti ogni singola lacrima
    Quando ti trova e minaccia alla fine hai capito che lui no, non scherza
    Ma se sotto la pioggia balliamo, sopravvivremo anche alla tempesta

    Così,
    anche col buio e tuoni al nostro orizzonte,
    Con tutti contro ma tu con me, io con te
    Come se fossimo scappati di casa
    E così,
    anche col buio e tuoni al nostro orizzonte,
    Con tutti contro ma tu con me, io con te
    Come se fossimo scappati di casa

    Mi son sempre chiesto che cosa avrei fatto domani
    Finché ti accorgi che
    Il fottuto domani è già oggi,
    E non hai sincronizzato i fottuti orologi.
    Sognavo più euri possibili imbavagliando il banchiere
    Perché uno come me, frate, se vede la luna la vede soltanto sul fondo bicchiere
    Dio s’era incazzato per una mela,
    Con tutta la merda che ho fatto prova a pensare con me quanto cazzo se la sia presa
    Se vinco contro la coscienza, vinco la guerra con la mia esistenza
    Tu profumi di soldi, i soldi di coca, la coca di benza
    Cosa mi tiene legato qua? Nemmeno io so cosa voglio (no),
    Provando a diventare ricco con la paranoia che sennò mi impicco
    Sono fuori come un paraurti,
    Amici stupidi, nemici furbi.
    Muoviti a far la valigia,
    Il primo giorno del resto della nostra vita
    È meglio che la guidi tu, non voglio fare macelli
    A me sembra che la patente me l’abbia consegnata Bocelli
    In silenzio tremiamo, arriviamo
    (Dove?)Dove nella vostra lingua
    (Cosa?)sappiamo soltanto dire “noi non parliamo la vostra lingua”

    Così,
    anche col buio e tuoni al nostro orizzonte,
    Con tutti contro ma tu con me, io con te
    Come se fossimo scappati di casa
    E così,
    anche col buio e tuoni al nostro orizzonte,
    Con tutti contro ma tu con me, io con te
    Come se fossimo scappati di casa

    Freddo come un serpente,
    Io che ero solo anche in mezzo alla gente
    Siamo il fango e il diamante, per sempre
    Io che ero solo anche in mezzo alla gente
    Siamo il fango e il diamante, per sempre
    Per sempre, per sempre
    Il giorno che distribuivano il cuore
    Penso io fossi altrove, la testa chissà dove
    Piuttosto che l’amore, preferivo un Range Rover
    Adesso fuori piove, adesso noi game over
    Game over, game over, game over






    Entra in Atom Heart Cafè!

    Ogni sabato mattina alle 10.00 riceverai la nostra newsletter con le notizie più interessanti della settimana!

    Ti aspettiamo per un caffè insieme!


    Non inviamo spam! Riceverai una sola mail a settimana!
    Cookie policy.

    Tag:, , , , , , , , , , ,

    No Comments
    Story Page