Testo Guè Pequeno ft. Fedez – L'idea sbagliata
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Testo Guè Pequeno ft. Fedez – L'idea sbagliata

    Testo: L’idea sbagliata

    Artista: GUE’ PEQUENO FT. FEDEZ

    Album: Fastlife 3

    Anno: 2011 – 2012

    Guè Pequeno:

    Uhuh! Okok.. uh!
    Se questi muri parlassero, direbbero Bastardo!
    Per le passere che son passate quà,
    Molte vorrebbero crepassi (Perchè!?),
    A ognuno sto nel cuore come un ventricolo,
    Ma non è sola ne ho 31 come gli articolo (Uh!), ecco,
    Tu vuoi rubarmi l’recchino se mi baci sull’orecchio (Sè!),
    Sono come un cecchino, se ti miro faccio centro (Hha!),
    Sul letto a baldacchino ti ci rappo troppo schietto,
    Ma non ti prendi il mio cuore, sai non puoi rubare al ladro,
    Dici che sei diversa, non puoi mentire al bugiardo,
    Adesso parli piano (Shhh!) dici che non è il caso,
    Che è troppo presto che noi due manco ci conosciamo (Sè!),
    Che io sono un villano, più tipe di un sultano,
    Ma quà mentre parliamo, quà me l’hai già preso in mano(Hahahaha!),
    E c’hai paura che di tè mi dai un’idea sbagliata,
    Ma come faccio se st’idea non me l’hai ancora data.

     

    Fedez Rit.:

    Hai paura di darmi l’idea sbagliata,
    Ma quella idea tu non mè l’hai ancora data.. No!
    Tu non mè l’hai ancora data.. No!
    Tu non mè l’hai ancora data..
    Hai paura di darmi l’idea sbagliata,
    Ma quella idea tu non mè l’hai ancora data.. No!
    Tu non mè l’hai ancora data.. No!
    Tu non mè l’hai ancora data..

    Fedez:

    La luce si spegne lei si sveste,
    Dalle finestre filtra intermittente,
    Il neon e azzurro delle insegne,
    La pelle bianca che fà da contrtasto,
    Si toglie i vestiti inseme a qual briciolo di dignità rimasta,
    E non stare in piedi, dai mettiamoci comodi,
    Le tue labbra dicono no, ma i tuoi occhi dicono Scopami!
    Mi stai dicendo che non sei come le altre,
    Praticamente quello che mi hanno detto tutte le altre,
    Ma le sante non sono troie, le troie non sono sante,
    E io non sono mai stato un cristiano praticante,
    Perdonami ti prego e perdonami anche sè,
    Io per tè mi ammazzerei, ma solo dopo di tè,
    Vai al centro commerciale, poi al centro benessere,
    E poi il centro dell’attenzione e il centro del tuo malessere,
    E un rapporto senza valore e come le monete estere,
    Ti tratto per quella che sei, non per quella che vorresti essere,

    Fedez Rit.:

    Hai paura di darmi l’idea sbagliata,
    Ma quella idea tu non mè l’hai ancora data.. No!
    Tu non mè l’hai ancora data.. No!
    Tu non mè l’hai ancora data..
    Hai paura di darmi l’idea sbagliata,
    Ma quella idea tu non mè l’hai ancora data.. No!
    Tu non mè l’hai ancora data.. No!
    Tu non mè l’hai ancora data..

    Tag:, , , , , , , , , , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi