Testo Caneda – Peter Pan
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Testo Caneda – Peter Pan

    Testo: Peter Pan
    Album: Nato nell’acqua
    Artista: Caneda
    Anno: 2012

    Sarò anche sveglio la mattina dalla notte prima,
    Ma almeno deciderò io quando sarà l’ora,
    Quando mettere a letto il sole e svegliare la luna,
    Vero che non crescerò mai, ma il mio cuore è un puma.
    Meglio vivere nel mondo che non c’è
    Che in un mondo purtroppo c’è, perchè non amavi me.
    Signor giudice giuro quel coltello non è mio,
    Il demonio ha detto solo che è più vicino a dio

    Non credo ci sia un dio che non sappa più danzare,
    Se no perchè il parroco mi avrebbe voluto baciare.
    Dai bisogna ridere di questo mondo anche se va a fondo,
    Bere whisky senza guardare (???)
    Amo Shakespeare, Lil Wayne, Leroy, Van Gogh e i film porno
    E quando esco da solo non so mai se torno.
    Franchino come Gandhi, unica certezza,
    Perfetti come gli animali ma senza l’innocenza.

    Il lavoro nobilita solo chi ha l’oro,
    Non sono filgio di una cravatta come loro.
    Voglio vivere la notte fino all’overdose,
    Aspetto gli alieni e poi vado in pensione,
    Finirò in una casa per anziani da solo,
    Sul pavimento l’urina, ma in faccia un sorriso,
    Piangendo i miei tempi, la morte stretta tra i denti
    Lo stregone mi disse sarai Peter Pan finchè non menti

    Tag:, , , , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi