Testi Grido – Io Grido
  • Print
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Testi Grido – Io Grido

    Album: Io Grido

    Artista: Grido

    Anno: 2011

     

     

    Testo Una musica sola

    Questa cosa del rap non funziona
    Perchè in Italia vende una musica sola
    Questa cosa del rap… Questa cosa del rap

    Viene chiamato il paese del bel canto
    e dello smielato rimpianto
    di un cuore infranto, si ma con l’XFactor!
    Più ci penso meno capisco l’Italia
    se vado al mare sento cantare Chiwawa!
    Agli italiani interessa una cosa sola ed è
    quella cosa che Belen dava a Corona,
    cos’è successo sto posto cade in rovina!?
    C’è Studio Aperto io metto al volo Mtv ma..
    A voi non sembra che Madonna sia stata clonata?
    E’ringiovanita, è più brava ed è più sfacciata,
    più truccata e pure più dannata,
    spigliata,spogliata… Zio è Lady Gaga!
    E’ delicata la mia condizione nella mia nazione
    quando nasce un fiore parlami d’amore che farai un milione
    il rap non funziona sono un’eccezione..

    Rit.

    Questa cosa del rap non funziona
    perchè in Italia vende una musica sola
    Questa cosa del rap non funziona
    ma allora com’è che da me ne vuoi ancora?
    Questa cosa del rap non funziona
    perchè l’Italia vende una musica sola
    Questa cosa del rap non funziona
    ma allora com’è che è piena di tag la scuola?

    Quando mi vedono tutti chiedono il rap
    mi dicono:”Bella Grido nessun’altro è come te!”
    Vi ringrazio ma non sono mica Willy di Belair
    la Maxistoria è cambiata ora che c’è l’MP3!
    A mio malgrado schiavo dei contanti
    qua per campare devi farne tanti
    io non ne avrò mai quanti Gianni Morandi
    e odio questa crisi come tutti gli altri
    non ho i milioni che ha Tiziano Ferro adesso
    e poi se faccio:”Pfanofnero” non è lo stesso
    ma non fraintendere lo rispetto parecchio
    perchè suona moderno in questo paese vecchio
    che sbava per la pupa mezza nuda
    e non fa caso a chi gli ruba una fortuna
    sono nato pronto e aspetto un’occasione
    quando una scintilla innesca la rivoluzione…

    Rit.

    Questa cosa del rap non funziona
    perchè in Italia vende una musica sola
    Questa cosa del rap non funziona
    ma allora com’è che da me ne vuoi ancora?
    Questa cosa del rap non funziona
    perchè l’Italia vende una musica sola
    Questa cosa del rap non funziona
    ma allora com’è che è piena di tag la scuola?

    Qua la mia pelle tatuata non aiuta
    come i Soliti Idioti “Dai cazzo Gianluca!”
    E mica dico Grignani non farti viaggi strani
    perchè del paradiso non gli ho mai chiesto le chiavi!
    Io con Cristicchi non ho molta confidenza
    non posso dirgli di spiegarmi una stranezza
    senza che si offenda la sua coerenza
    vuol essere Antonacci ma mi sembra Caparezza!
    Fare il cantante è una fatica qua
    per chi non ha la voce di Malika Aiane
    e poi non le so fare quelle facce che fa
    se ci provo mi dicono questo qui si fa
    a me i cantanti pop mi sembrano tutti uguali
    tutti tranne Elisa, Cremonini e Pezzali
    dico ai ragazzini mollatelo questo rap
    perchè se non lo sai fare questa cosa non va

    Rit.

    Questa cosa del rap non funziona
    perchè in Italia vende una musica sola
    Questa cosa del rap non funziona
    ma allora com’è che da me ne vuoi ancora?
    Questa cosa del rap non funziona
    perchè l’Italia vende una musica sola
    Questa cosa del rap non funziona
    ma allora com’è che è piena di tag la scuola?
    Questa cosa del rap non funziona
    perchè in Italia vende una musica sola
    Questa cosa del rap non funziona
    ma allora com’è che da me ne vuoi ancora?

     

    Testo F.U.F.F.A.

    Al giorno d’oggi guarda che roba da F.U.F.F.A.
    Guarda che roba da F.U.F.F.A.
    Al giorno d’oggi guarda che roba da F.U.F.F.A.
    Guarda che roba da F.U.F.F.A.
    F.U.F.F.A. Ma tu guarda quanta F.U.F.F.A. Ma tu guarda quanta F.U.F.F.A.

    In ogni posto in cui vado c’è una F.U.F.F.A.
    In ogni spot della tele c’è una F.U.F.F.A.
    E non mi dire “che figa” se è una F.U.F.F.A. solo F.U.F.F.A. una F.U.F.F.A.

    Al giorno d’oggi guarda che roba da pazzi
    Quante ragazze tirano scemi i ragazzi
    E a chi mi dice “Bello parla come mangi” dico F.U.F.F.A. per non dire scaldacazzi
    Sono bastardo ma non un cane
    Per me la tenne chi la fa annusare
    Io non scodinsolo, le tengo lontane
    E’ come buttare in un corridoio un salame
    Fanno la gare chi ha la gonna più corta, La tetta più gonfia, la frase più stronza, chi arriva più in mostra, marchetta nascosta, mazzetta in borsa dal tipo che conta
    Trovo più onesto l’approccio di una mignotta
    Che mette la tariffa ed ammette quant’è che costa
    Con una F.U.F.F.A. invece ho una storia losca
    Paghi il biglietto ma niente giro di giostra.

    F.U.F.F.A. Ma tu guarda quanta F.U.F.F.A. Ma tu guarda quanta F.U.F.F.A.
    In ogni posto in cui vado c’è una F.U.F.F.A.
    In ogni spot della tele c’è una F.U.F.F.A.
    E non mi dire “che figa” se è una F.U.F.F.A. solo F.U.F.F.A. una F.U.F.F.A.

    Io sono stato con una tutta rifatta
    In tutti i sensi all’inizio sembrava un’altra
    Dopo due mesi già mi andava di affogarla
    C’ho pure provato ma giuro restava a galla
    Quindi mi è toccato continuare a sopportarla
    Faceva la santa, a cena dalla mamma
    Fino al giorno che mi ha chiesto di sposarla e…
    Ora non riescono a trovarla.
    Per me la donna è come una regina
    Non una con il cervello da gallina
    La vedi in tele è una santarellina
    Ma con il capo gioca a cavallina
    Quindi statemi lontano tutte via da qua
    E usate un pò meno profumo che si soffoca
    Qui mi sembra carnevale non capisco ma sei vestita da velina o da zoccola
    Avete un’arma sola è il sesso
    E lo fate per far successo
    Io non scendo al tuo compromesso
    Ti vedo dentro,per me sei un cesso.

    Come faccio a dirlo più chiaro di così,
    Una F.U.F.F.A. è una FIGA UMILE FRIVOLA FRIGIDA ARRIVISTA e io non ci casco più!

     

    Testo Sei come me

    [Grido]
    “ehi voglio raccontarti una storia..
    così come mi è successa…
    in un giorno come tanti…
    che sembra uguale a tutti gli altri…
    ma poi c’è (c’è)…”

    c’è una mail che mi colpisce mentre butto spam
    brlla Grido sono P ti ricordi fr�
    abbiamo lavorato insieme più di un anno fa
    ho rotto il ghiaccio dicendo che faccio anche io del rap

    ti rubo il tempo di leggere questa lettera
    perchè ti scrivo per dirti che ho perso mio pap�
    non so che fare davvero vorrei spaccare il cielo
    ora ho un motivo per bruciare il mio vestito nero
    mi sento solo e detesto il destino
    perchè sono un uomo e tremo come un bambino
    ora vorrei scriverci un testo per darmi forza
    ascolta
    se ti va mandami una risposta

    [Laura Bono]
    se stai come me
    guarda verso il cielo
    anche se manca il respiro
    se sei come me
    puoi ripartire da zero
    e fare a pugni col destino

    [Grido]
    bella P certo che mi ricordo chi sei
    e dei discorsi su dischi e mixtape
    non so che dire mi spiace con tutto il cuore
    ho come un nodo in gola che intrappola le parole
    ma io non voglio fare come fanno gli altri
    e dirti di tirare avanti e di non pensarci
    tieni ben stretto il ricordo e fallo ogni giorno
    anche se farlo ti fa detestare il mondo
    e te lo dico perchè ho perso il mio migliore amico
    e un incidente mi ha rubato un altro grande amico
    e poi un altro amico
    la verità fa schifo
    se c’è un messaggio in tutto questo io non l’ho capito
    però rimango Grido e sto con la testa alta
    come vorrebbe il mio amico là in alto che mi guarda
    con il sorriso in faccia brinda ancora con la banda
    scrivo una rima e lo sento ancora che canta

    [Laura Bono]
    se stai come me
    guarda verso il cielo
    anche se manca il respiro
    se sei come me
    puoi ripartire da zero
    e fare a pugni col destino

    se sei come me
    guarda verso il cielo
    quando ti manca il respiro
    se sei come me
    puoi ripartire da zero
    e fare a pugni col destino

    [Grido]
    bella zio sono sembre P
    è già passato un altro anno e sono ancora qui
    se ho scritto quella canzone? finalmente si
    puoi darmi la tua opinione?
    se quando hai tempo dai un’occhiata al link
    il pezzo spacca P
    che te lo dico a fare
    ora hai sconfitto il tuo demone e l’hai lasciato andare
    e non pensare che sono solo belle parole
    quello che provo è stima non centra la compassione
    continua di sto passo
    e punta sempre in alto
    un giorno o l’altro ci incontreremo su un palco
    con le famiglie che guardano dai posti migliori
    perchè se siamo al mondo è grazie ai nostri genitori
    grazie al sudore l’amore e alla loro educazione
    essere un figlio vuol dire onorare il loro nome
    e non odiare il fato anche se è faticoso
    lui non tornerà ma fai che sia orgoglioso
    nelle difficolt�
    in bocca al lupo fr�
    nell’eventualit�
    ci rivediamo qua
    ci rivediamo qua
    qua

    [Laura Bono]
    se stai come me
    guarda verso il cielo
    anche se manca il respiro
    se sei come me
    puoi ripartire da zero
    e fare a pugni col destino

     

     

    Testo Come farla su

    Tutti parlano di droga ma per sentito dire nessuno che la prova specie certe signorine
    E sono 100 euro non più cento mila lire ma anche se costa il doppio ce n’è il doppio per le vie
    Non mi fido più dell’uomo e la sua roba chimica
    poi me lo dimentico se vado in fame chimica
    passo un ora al bagno inquinando la rete idrica se rimango senza carta uso la classifica
    Penso a questo paese di bacchettoni è sempre colpa della droga e mai dei genitori
    che non ammettono a se stessi l’errore di aver sbagliato e aver cresciuto un minchione!!
    E sto parlando di quelli sbarbati sempre impizzati mezzi
    stizzati semiparagonati a certi bruciati..siete disinformati!!
    RiT_ Una delle tante cose che non dicono in Tv è come farla su
    prendo il giro faccio un tiro e poi ti dico chi sei tu da come la fai su.
    Lo studente la fà su già la mattina ma poi bigia il turista abituale ha il doppio fondo alla valigia l’amico vero non la chiede si fà su la tua ma quando la finisce sai che c’è sempre la sua.
    La nostra legge non distingue la sostanza risultato meno ganja e più bamba!vivi in un mondo tragico ed assurdo se vedi un mondo magico sei in fungo!!O sei ignorante nel senso che ignori e non ti fai domande e non vuoi spiegazioni
    ma sai che c’è sempre un uomo dietro a un drogato probabilmente qualcuno che non l’ha ascoltato!
    Tocca levare gli occhi ai perbenisti prima che siano morti tutti i loro figli!
    devo lottare ogni giorno coi pregiudizi : ” Dai ti fai le canne com’è che non pippi?!”
    E’ che ci tengo alla mia vita e mi fà un pò paura farmi salire per il naso quella spazzatura già troppi amici son finiti in questa fregatura..ORA LA TERRA LI CONSUMA!
    RiT_x2 Una delle tante cose che non dicono in Tv è come farla su
    prendo il giro faccio un tiro e poi ti dico chi sei tu da come la fai su.
    Negli anni 70 è stato il boom dell eroina chi è sopravvissuto ti parla di una mattanza..40anni dopo siamo messi come prima cambia la sostanza ma non cambia l’ignoranza luoghi comuni divido male e bene
    perkè se fumi finisci a farti le pere
    ma se ho capito bene questa tesi è assurda
    diventa pedofilo chiunque si masturba ??!!
    Non mi farò mai di eroina nelle vene ma finchè posso fumo cose leggere e vorrei fare anch’io come Jack Heven
    ma qui in Italia non è che finisce bene!
    Devi svoltare qualche soldo in più devi essere come quello della TV io me ne frego intanto faccio su per strada vado in para ad ogni luce blu!pensa che bello se qualcuno la legalizzasse ma è solo un sogno in valigia messo sotto le scarpe vado in olanda e posso farla su di prima classe LEGALE CON TANTO DI TASSE!ciaoo…

    RiT_ Una delle tante cose che non dicono in Tv è come farla su
    prendo il giro faccio un tiro e poi ti dico chi sei tu da come la fai su.

     

     

    Testo Torniamo a casa lessi

    ehi ehi
    si…Takagi beats e io grido!
    c’è chi dice è una vita da cani e bau bau bau
    c’è chi butta le notti ai locali e ciao ciao ciao
    bau bau bau ciao bau bau bau ciao
    e bau bau ciao e ciao ciao ciao
    ehi ehi ehi ehi
    c’è un locale a Milano e so che ci succede un fenomeno strano
    c’è che c’è ogni sera un compleanno e quelli che ci vanno hanno tutti un bicchiere in mano c’è la sciura che sclera e ci tira le uova dal terzo piano conseguenza noi che urliamo “senta scenda che festeggiamo” l’ambiente underground e si sente sempre un buon sound se finisci al mi scombino diventi Belusci in animal house e ciao! qua ci sono tutti volti già visti ma che matti è una gabbia d’artisti quelli veri scema sparisci in questo posto non ci sono tronisti
    c’è un compleanno al mi scombino e mi scombino Dio c’è un compleanno al mi scombino e mi scombino zio fino alla luce del mattino si fa sempre più casino compleanno al mi scombino e mi scombino. Noi domani non ci si alza tutto il branco con il mal di testa dici questa volta basta poi la notte c’è un’altra festa tutti qua vogliono andarsene fuori accada quel accada sono tutti nuovamente leoni che vagano per strada e scorrazzano sui marciapiedi nella notte come guerrieri sopravvivono solo i più seri è la legge della giungla baby e chi mi dice che è una vita malata gli rispondo che io non mollo a me basta tornare a casa con la testa attaccata al collo mentre ti perdi nella casa degli specchi e vivi la tua vita come fossi in catalessi io rincorro sogni anche più sconnessi all’alba sta sicuro che torniamo a casa lessi. Ma c’è un compleanno il tuo compleanno (X3) e buon compleanno c’è un compleanno al mi scombino e mi scombino Dio c’è un compleanno al mi scombino e mi scombino zio fino alla luce del mattino si fa sempre più casino compleanno al mi scombino e mi scombino anch’io. c’è un compleanno al mi scombino e mi scombino Dio c’è un compleanno al mi scombino e mi scombino zio fino alla luce del mattino si fa sempre più casino se finisco al mi scombino mi scombino anch’io anch’io.

     

     

    Testo Superblunt

    GRIDO
    La prima rima l’ ho fatta da ragazzino
    su come il primo tiro ti lascia senza respiro
    ti prende la mente e la rigira come un calzino
    e più mi faccio di ‘sta roba e più mi sento vivo
    e come vivo qualcuno crede sia nocivo
    mi usano perfino come esempio negativo
    ecco a me va bene star fuori dal loro giro
    perchè non ho mai invidiato l’erba del vicino
    mi dicono che sbaglio perchè non programmo nulla
    mi accorgo di esser sul palco perchè la gente urla
    per loro vivo allo sbando in una maniera assurda
    per me la vita è uno sballo stando con la mia ciurma
    ai bordi di una metropoli in metamorfosi
    mondo moderno qui è meglio non fare ipotesi
    non ho mai messo una camicia coi baffi
    mi han sempre detto che ho la faccia da schiaffi
    se fossi andato all’università lo sai sarei stato come jamal in how high
    ne vedo di tutti i colori qua fuori tanto che preferirei che fossero allucinazioni

    Rit.

    La mia vita è come un superblunt
    brucia dentro come un superblunt
    da alla testa come un superblunt
    un superblunt, un superblunt
    un superblunt, un superblunt [Roll it up]
    Questo suono è come un superblunt
    da alla testa come un superblunt
    brucia dentro come un superblunt
    un superblunt, un superblunt

    Danti

    Solitario nella notte mentre l’italia va a mignotte
    tu spendi soldi ai videopoker e a fighe, superblunt
    La gente ormai vuole solo cose super
    la semplicità non è mai apprezzata
    anch’io all’inizio volevo la superfiga poi la supercar e poi quella fase l’ho super-ata! Wata! Come nel kung-fu uso …ehm… eh ce l’avevo
    Pensavo di avere una rima simpatica da abbinare al kung-fu
    ma per colpa di sti blunt mi sono con-fuso
    Sono sveglio già dal mattino per me fare nottata è una cosa sofferta
    perchè se vedo l’albachiara finisce che cado a terra come vasco a caserta
    Basta parlare di crisi fanculo i telegiornali
    me la rido anche se so che berlusconi, mette l’italia a 90 come i mondiali
    Scrivo robe super anche quando scrivo robe superficiali

    Rit.

    [Roll it up]
    La mia vita è come un superblunt
    brucia dentro come un superblunt
    da alla testa come un superblunt
    un superblunt, un superblunt
    un superblunt, un superblunt [Roll it up]
    Questo suono è come un superblunt
    da alla testa come un superblunt
    brucia dentro come un superblunt
    un superblunt, un superblunt
    [Roll it up, then light it up
    Roll it up, then light it up and burm it up
    Roll it, then light it up,
    Roll it, then light it up and burm it up]

    Tormento

    A fuoco sto blunt va a fuoco
    a volte solo per aprirti un varco, uno sfogo
    tu che pensavi lo facessimo per gioco
    non hai ancora messo a fuoco quanto me la godo
    come è farcito questo super blunt apriamo con un classico Super-Skunk
    super ganja man altro che superman sono super-funk
    you know this is gonna be funk-era
    ogni mossa calcolata l’era decisiva
    ormai si contano le ore, devi liberarti delle gabbie dei chakra del cuore
    io viaggio verso l’alto, pensa quanto siamo in basso
    vittime del chakra del sesso
    ti lasci guidare dalle energie
    vivi le tue energie in equilibrio con l’universo
    mi sà che ho fumato troppo, vedo Peter Tosh che mi parla
    mi dice che si vende l’erba magica
    schwarzenegger fa soldi a palate con la canapa
    (legalizeee, light it up, roll it and light it up and burn it up)

    Grido
    Alla nostra maniera, butta via l’altra, ci siamo? ok e siii va

    All
    Faccio su un disastro sull’altro
    son distrutto, sono distratto, sò far tutto
    son tutto fatto, che bravo ragazzo
    Faccio su un disastro sull’altro
    son distratto, sono distratto, sò far tutto
    sono tutto fatto, che bravo ragazzo

    Sud Sound System

    TerronFabio:
    We ah di high grade smoka, di high grade lova
    Sai ci fuma l’erba cu l’adda merda nu ci scioca (sai chi fuma erba con l’altra merda no gioca)percè la chiamane droga(perchè la chiamano droga)
    la sai ca sta natura è essenziale intra sta vita quidda la gente ole se cura(sai che questa natura è essenziale dentro questa vita la gente vuole curarsi)
    perciò cu li cumpari iou quai sta begnu cantu(perciò con i compari io qua sto venendo a cantare)
    trasi intra sta nuvola c’è cu resti de incantu(entra in questa nuvola c’è da rimanere d’incanto)
    dialettu cu stu superblant a dammera l’impiantu(dialetto con sto superblant di là c’è l’impianto)
    sud sound dan t insieme allu gridu e allu tormentu(sud sound dan t insieme a grido e a tormento)

    Nandu Popu:
    visciu ca bruscia agnasciu e iou me presciu(vedo che brucia dappertutto e io mi gaso)
    brutti pensieri cussi iou me li stusciu(brutti pensieri così io gli ripulisco)
    evoca alchimie quasi fosse nu magiu (evoca alchimie come fosse un mago)
    dumala moi ca sparisce lu rusciu(accendila ora che sparisce il rumore)
    fazza lucisce forte ogne marisciu(la faccio illuminare forte ogni pomeriggio)
    gustala finu in fondu e poi oju bisciu(gustala fino in fondo e poi voglio vedere)
    sicuramente stai meju e none pesciu(sicuramente stai meglio e nn peggio)
    llene stu rusciu ca iou brusciu agnasciu(leva sto rumore che io brucio dappertutto)

    Don Rico:
    Facimune n’adda facimune ancora la oji cchiu grossa de quidda de prima(facciamone un’altra facciomene ancora la vuoi più grossa di quella di prima)
    quista è paesana ca è propriu bona ca minte la sciana a ci se la fuma(questa è paesana chè è proprio buona che mette buoni pensieri a chi se la fuma)
    senti che ndore comu sapore è propriu speciale ma quale illegale ci pote fermare quiddu ca la natura sape creare(senti che odore come il sapore è proprio speciale ma quale illegale chi può fermare quello che la natura sà creare)
    comu sta chianta de marijuana(come questa pianta di marijuana)
    lu sciardinu tuttu mprofuma(il giardino tutto improfuma)
    la qualità ete quidda italiana comu la musica ca a quai sta sona(la qualità è qll italiana come la musica che qui suona)

    Rit.

    La mia vita è come un superblunt
    brucia dentro come un superblunt
    da alla testa come un superblunt
    un superblunt, un superblunt
    un superblunt, un superblunt [Roll it up]

     

     

    Testo Doctor Weed

    Dottor Weed
    c’è un’emergenza
    c’è un’emergenza
    c’è un’emergenza lungo la corsia
    c’è un’emergenza
    c’è un’emergenza
    c’è un’emergenza lungo la corsia

    Adoro la notte di Halloween,
    la luna piena e i licantropi,
    la vita, la morte, il caso, la sorte,
    prendersi gioco degli avidi,
    lupo cattivo e cadaveri,
    il sangue sul fianco dei cameri,
    topi volanti e mostri mutanti avete davanti il dottor Weed,
    uomo nascosto nel fondo più sporco della coscienza,
    la rabbia, lafretta, la fame, l’invidia che fanno sbagliare scelta,
    lo scheletro nell’armadio,
    che torna dal proprietario,
    la goccia di troppo che rende la povera vittima un sicario,
    io sono il mondo moderno
    che manda all’inferno chi non sta al passo
    per il mio branco di squali che aspetta soltanto un altro pasto
    quindi fissa lo schermo e rimani lì fermo da bravo seduto
    chiudi la porta, nessuno ti ascolta se provi a
    gridare “aiuto”

    [rit.] C’è un’emergenza lungo la corsia
    una generazione in armonia
    qualcuno dice che oggi è colpa mia
    ma lo scoprirete solo dopo l’autopsia
    codice rosso lungo la corsia
    una generazione in armonia
    qualcuno dice che oggi è colpa mia
    ma lo scoprirete solo dopo l’autopsia

    lasciano l’amaro in bocca e i denti stretti come risposta
    sono il cuore che ti scoppia…
    sono la parte peggiore che può scatenare la tempesta
    sono la disperazione di chi ragiona col sangue alla testa
    io sono il vizio che a poco a poco ti riporta via
    sono il rimorso nel gioco sporco di una bugia
    e quando pensi non può andare peggio di così
    la razionalità scompare e arriva il dottor Weed

    [rit.] C’è un’emergenza lungo la corsia
    una generazione in armonia
    qualcuno dice che oggi è colpa mia
    ma lo scoprirete solo dopo l’autopsia
    codice rosso lungo la corsia
    una generazione in armonia
    qualcuno dice che oggi è colpa mia
    ma lo scoprirete solo dopo l’autopsia

     

     

    Testo Cologno Beach

    Welcome to Cologno beach,
    Mimmo cerca un’altro lavoro,
    mamma aspetta un’altra bambina,
    Peppe ha perso i soldi di nuovo,
    e Pippo ha fatto ancora mattina,
    Lella ha rotto con il suo uomo,
    e lui le ha rotto la vetrina,
    Titti ha un tetto a un passo dal centro
    e Totto dorme sulla panchina
    ma che stramba gabbia di matti che sembriamo ai visitatori
    tutti un pò rovinati con i nostri mille colori
    c’è una torre che fa incollare tutti ai televisori
    che quasi quasi ci puoi surfare sulle radiazioni
    ma…sai cosa c’è? Che a me mi piace così.

    Rit.
    Via da la, vieni qui (ma su una ruota sola)
    perchè si fa così (da noi a Cologno beach)
    Via da la, vieni qui (che il sole splende ancora)
    basta seguire il beat (welcome to Cologno beach).

    Grido is in the house. (x3)

    Welcome to Cologno beach (beach x3)
    Cologno (beach x3)
    Cologno (beach x3)
    Cologno (beach x3) (x2)

    Gege dice c’è aria di nuovo
    Gegi dice peggio di prima
    Chicca è a caccia a piazza del duomo
    Checco ha un pacco pronto in cantina
    Lallo è al bar che parla da solo
    Lalla lava la cucina
    Rudy è dentro da un po’ di tempo
    e Susy vuole far la velina ma…
    se tu pensi che in sto posto siamo tutti pazzi
    prima vieni a farti un giro in mezzo a sti palazzi
    e stai attento a non farti fermare dai canazzi
    che da ste parti sanno bene come comportarsi
    quindi musi lunghi noi non ne vogliamo mai
    abbiamo i muri colorati da bombole spray
    e io scommetto che se guardi bene troverai
    che hai ancora i calli sulle mani da non è la Rai.

    Rit. (x2)

    Via da la, vieni qui (ma su una ruota sola)
    perchè si fa così (da noi a Cologno beach).
    Via da la, vieni qui (che il sole splende ancora)
    basta seguire il beat (welcome to Cologno beach).

     

     

    Testo Non ce la fai +

    Mr Deejay quando inizia questa serata .. con un po’ di house??
    A a a a a chi piace la house?
    Un un po’ di house? x2
    Un un po’ di House alla nostra maniera!
    Nonostante le difficolt�
    sono vivo e vado in giro per la mia citt�
    il mio tempo lo spendo come mi va’
    perchè so che questa notte non ritorner�
    mi ci faccio ma mi levo sempre dal vai
    quindi scalda questo motore e poi vai dai
    fino a che saltano le casse del hi-fi
    fino a quando non sto in piedi e dico bye bye
    mi risveglio e non so’ che ho fatto e mi sento come uno straccio
    se ricordo eravamo in 4
    ora li sento così ci parlo
    uno è spento l’altro è sparito il terzo mi dice che lui non c’era e aggiunge non sei più mio amico se non usciamo insieme stasera
    Rit.
    Vieni a farlo anche tu in fondo al mare più blu in tutti i laghi in tutti i luoghi cosa dico dillo tu non ce la fai più non ce la fai più non ce la fai più
    mi dicono tutti
    non ce la fai più x7
    ***
    Quello che era sparito si è svegliato in ospedale quell’altro non ha dormito è andato dritto a lavorare
    alla fine dei conti a me non è poi mica andata male
    se rimetto insieme i cocci ho un’altra storia da raccontare!
    Mi ricordo un sacco di gente, coca e rum come se piovesse
    è la vita della notte purtroppo le mezze calzette non sono ammesse
    è la bella vita che nuoce gravemente come un pacco di sigarette
    ma io dico che dipende solo da come la si prende
    me ne frego io fuori mi vedo
    non voglio nemmeno sapere cos’ho
    lo sò è da scemo ma son più che sereno e vivo davvero mentre tu no
    e sto così bene nella mia minoranza
    Non ci credi? Non ha importanza!
    c’è un deejay che alza, la gente danza, e trema la stanza!
    Vieni a farlo anche tu in fondo al mare più blu, in tutti i laghi, in cui ti lavi con le mani le cipolle tutti i giorni in una vasca nella forma e nel colore
    mi dicono tutti
    non ce la fai più x7
    ***

     

     

    Testo per l’ennesima volta

    Ok! due zero uno uno, IO GRIDO. THG beats. Vuoi sapere da dove viene tutto questo? Ora te lo spiego:

    Ehi!
    Io ero quello che in classe stava in disparte
    Senza i vestiti firmati e le belle scarpe
    Quello sbandato che si faceva le canne
    Che da grande voleva fare il cantante
    Ma tu non ci avresti scommesso su un soldo
    Ero solo contro il mondo
    Io me lo ricordo zio
    Nessuno dava attenzione a questo pischello
    C’era soltanto “salutami tuo fratello”
    Ed ero quello a cui il tuo parere non importava
    E che dava rispetto solo alla gente che gliene dava
    Quello non alla moda che prendeva la nota
    E la più figa della scuola nemmeno considerava
    Ma che gusto c’è se non c’è sfida
    Ho reso la tua merda oro, ora chiamami Remida
    Vedi com’è la vita, puoi solo sbavare
    Ora che le mie rime mi pagano da mangiare zio.

    “Per l’ennesima volta
    Con la mia testa rotta
    Per la gente che ascolta
    Non tengo chiusa la bocca
    E darò fiato alla tromba
    Con accanto una donna”

    Ora stono anche se sono nel coro del jaz set
    Troppo poco o preso male per fare lo sfigarap
    Anche i miei si son lasciati che ero solo un bambino zio
    Ma mica ho messo in piedi tutto sto casino
    Io non vado in tele a fare la macchietta
    Io non lavoro grazie a una marchetta
    Non ho la gente che da la mazzetta
    Quello è il sistema e questa la vendetta
    Non c’entro niente con gente da copertina
    Tipo eva 3000, l’imprenditore e la prezzemolina
    E questo vale anche se l’altra mattina
    Ci hai visto insieme al locale, io ero li a bere la loro tequila
    Non c’entra quanto passa il video in Tv
    Il mio successo è l’orgoglio negli occhi di tutta la crue
    E tu senti salire un brivido freddo lungo il collo
    E’ il mostro che hai creato e non è più sottocontrollo.

    “Per l’ennesima volta
    Con la mia testa rotta
    Per la gente che ascolta
    Non tengo chiusa la bocca
    E darò fiato alla tromba
    Con accanto una donna
    Che sia fiera di me (di me)
    Che sia fiera di me (di me)”

    Troppo facile adesso puntare il dito
    Soprattutto per il fesso che crede mi sia arricchito
    Come quella del Grande Fratello
    Chi se ne frega di come ti sei vestita per me sei una fallita
    Che si umilia pubblicamente per qualche spicciolo
    E a testa bassa fa sempre quel che gli dicono
    Tu non ti poni il problema, gli altri decidono
    E’ il sogno malato di un popolo che vive in bilico
    Parzialmente libero come l’informazione
    Del resto se metto oli di corsa nel motore da un pezzo rischio l’arresto
    Che non inquina e va lo stesso
    Non l’hanno detto
    Sembra che i figli fanno fuori i genitori
    Nella realtà mica li trovi i Cesaroni
    Non ti stupire, te lo dovevi aspettare
    Ecco il tuo disco commerciale in dono per Natale zio

    “Per l’ennesima volta
    Con la mia testa rotta
    Per la gente che ascolta
    Non tengo chiusa la bocca
    E darò fiato alla tromba
    Con accanto una donna
    Che sia fiera di me
    Per l’ennesima volta
    Con la mia testa rotta
    Per la gente che ascolta
    Non tengo chiusa la bocca
    E darò fiato alla tromba
    Con accanto una donna
    Che sia fiera di me (di me)”

    E’ davvero come nonno mi diceva, la vita è una salita (salita, salita)
    Tieni sempre bene dritta quella schiena e impara a far fatica (fatica, fatica).
    E’ davvero come nonna mi diceva, l’amore quando arriva (arriva, arriva)
    E’ un vento freddo che ti soffia sulla vela e ti riporta a riva (a riva, a riva)
    E’ un vento freddo che ti soffia sulla vela e ti riporta a riva (a riva, a riva)
    E’ un vento freddo che ti soffia sulla vela e ti riporta a riva (a riva, a riva.

     

     

    Testo Fumo e Malinconia

    La vita sà di fumo e di malinconia. (Lo sai)
    La vita sà di fumo e di malinconia. (Oh no)
    La vita sà di fumo e di malinconia.
    Senza (Senza la) libertà è il nome di una bugia.

    Oggi mi sono alzato presto,
    c’era il temporale
    e sono sceso dal letto con un freddo cane.
    Ieri mi hai detto “adesso esco” e ti ho lasciato andare,
    dove troviamo la voglia che ci fa litigare?.
    Più me lo chiedo e meno me lo riesco a spiegare,
    così mi siedo e sclero e pio me ne vado a male,
    non ho nemmeno la forza di fare colazione,
    perchè senza di te tutto sembra senza sapore.
    Come il vento, la pioggia, il suono di una canzone,
    come il governo, la lotta, il fiore nel mio cannone,
    tu vieni in punta di piedi, ma sei rivoluzione,
    perchè mi hai preso e mi hai reso qualcosa di migliore,
    ed io ti amo ma non riesco a dimostrarlo meglio,
    ed io mi odio per questo non riesco a stare fermo,
    questo castello senza una regina è scuro,
    ed ogni cosa va in fumo!

    Senza di te,
    la vita sà di fumo e di malinconia.
    Senza te,
    la vita sà di fumo e di malinconia.
    SENZA TE!
    LA VITA SA,
    DI FUMO E DI MALINCONIA.
    SENZA TE,
    libertà,
    è il nome di una bugia.

    E poi cos’è la libertà se non una parola,
    nel tempo spesso travisata,
    soprattutto ora.
    Ci cambiano sotto il naso il senso delle parole,
    e vanno a fare la pace con il mitragliatore.
    Qui siamo liberi solo d’indebitarci,
    e ognuno pensa a se stesso,
    non certo agli altri,
    ma in mezzo alla desolazione sei arrivata tu,
    dicendo “rendimi orgogliosa” mi hai tirato su,
    mi hai detto “tu hai un dono speciale non buttarlo via”,
    sai nel tuo modo di parlare c’è della magia,
    quindi ogni giorno raccontami un emozione,
    dimmi delle ferite che ti hanno fatto sul cuore.
    Guarda che belle le stelle,
    baciami e andiamo fuori,
    così ho sentito di nuovo il profumo che hanno i fiori,
    questo castello per la sua regina esiste,
    e cade a pezzi se è triste.

    Senza di te,
    la vita sà di fumo e di malinconia.
    Senza te,
    la vita sà di fumo e di malinconia.
    SENZA TE!
    LA VITA SA,
    DI FUMO E DI MALINCONIA.
    SENZA TE,
    libertà,
    è il nome di una bugia.

    Io non sò quale sortilegio mi hai fatto,
    ma hai messo assieme i pezzetti di un cuore infranto,
    per questo a volte prima di pensare parlo,
    ma scusa se anche ‘sta volta ho dato di matto,
    di te ho bisogno lo vedi è un dato di fatto.
    Senza di te sono come un letto disfatto,
    più lo guardo e più penso facciamoci l’amore.
    Ricordo che gridavo forte, ma non la ragione.
    Ti rivedo, si apre il cielo, lascia entrare il sole.
    Torna il sereno davvero mentre mi chiami “amore”,
    la pioggia dall’asfalto della strada evapora,
    e a poco a poco si asciuga come ogni lacrima.
    Voglio una figlia che prenda dalla tua faccia,
    con la mia rabbia, ma non con la mia boccaccia,
    questo castello con la sua Regina vive,
    ed ogni cosa sorride!

    A te, che ti sei innamorata di questa testa matta, che ti ama di più ogni giorno che passa, voglio dire che…

    Senza di te,
    la vita sà di fumo e di malinconia.
    Senza te,
    la vita sà di fumo e di malinconia.
    SENZA TE!
    LA VITA SA,
    DI FUMO E DI MALINCONIA.
    SENZA TE,
    libertà,
    è il nome di una bugia.

     

     

    Teso Io grido

    Sento dire che è la fine,
    Ma finchè c’è musica per me non è mai la fine
    Ok THG ne ho ancora una da raccontare
    Così:
    (IO,IO,IO,IO GRIDO)(IO GRIDO)
    (IO,IO,IO,IO GRIDO)(IO GRIDO)

    Sono stato messo al mondo come tutti gli altri
    Dove non si distingue farabutti e santi
    E ci si fa la guerra per tirare avanti
    Anche se per chi comanda siamo brutti scarti
    Possono avere tutti i miei soldi ed ogni cosa che ho
    Ma nessuno puo negarmi il diritto di dire no e farmi beffa di questo sistema dalla mattina alla sera
    Questo è il mio modo di rompere la catena!
    Quando ‘sta roba me la mastico è un classico
    Sto sulla sponda e i corpi dei nemici passano
    Ho fatto scuola senza suonare scolastico
    È come a Roma chi fa il circo e chi il massimo a me la musica arriva fino alle ossa,
    Mi squote l’anima e dice datti una mossa
    Mentre la luna si oscura e nasce un’eclisse
    Alzo il volume ed arriva l’apocalisse.

    Rit.
    Loro mi dicono di stare zitto
    invece IO GRIDO
    Col cuore in gola e tutto il fiato che mi ha dato il buon Dio
    Ed ogni girono è un giorno del giudizio a cui sopravvivo
    Nudo di fronte alla tempesta,resto solo IO GRIDO

    …ed ogni volta è una botta di adrenalina
    Che sale come una botta di ketamina,
    Sei li che aspetti la svolta che non arriva
    Finchè ti resta la bocca senza saliva
    Quando ti vedono dicono ti ammiro
    Poi quando volti gli stronzi puntano il dito
    Ora sei tu che resti fuori dal giro e sai cosa ti dico zio non mi chiamare amico
    Perchè tu non parli ma tu Banfi Lino è inutile che fai la faccia D’Angelo Nino
    Mi basta la parola e tu ti Scotti Tino
    Non scherzo e con ‘sto pezzo te lo Insegno Pino
    Risentiti ste barre e realizza quanto ti scasso
    Questa è per il rapper che guarda dall’alto al basso
    E vai su wikipedia se no non capisci un cazzo
    Tira su carta e penna e poi cerca di stare al passo

    Rit.

    Sono italiano ma mi setno it-alieno
    Parlo e la gente cade sempre dal pero
    Ma non lo spereco questo dono del cielo
    E non tremo perchè ci credo davvero
    Se questa cosa del rap non funziona
    Io me ne fotto e da sotto ci provo ancora
    Sfido agli scacchi la sorte e aspetto che muova e so che se soffia il vento di nuovo siamo la bora
    Quanta acqua sotto ai ponti da 98 ad oggi
    Un oceano di ricordi e tante notti insonni
    Ogni successo e ogni progetto fallito
    Mi han’ reso ciò che sono ora IO GRIDO
    Il marcio che c’è sul fondo
    io l’ho già visto
    Ora ritorno dall’orlo del precipizio
    Per chi mi chiama e mi ama dal primo disco
    E sa che per me cè solo la fine dell’inizio

    Rit.

    Altro che la vita è uno strazio
    Io me ne torno nello spazio
    Ci rivedremo quando avrò da Raccontare storie nuove
    Tieni bene a mente il nome….

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi