Speaker Cenzou, Time2Rap ristampa “Malastrada” in vinile e musicassetta
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Speaker Cenzou, Time2Rap ristampa “Malastrada” in vinile e musicassetta

    Pubblicato per la prima volta da BMG nel 1999 in formato CD, “Malastrada” è il secondo album di studio del rapper e produttore napoletano Vincenzo Artigiano meglio conosciuto come Speaker Cenzou.

    Quindici tracce con le produzioni dello stesso Cenzou, 2 Phast, Papa J e Marco Messina dei 99 Posse, “Malastrada” arriva dopo il successo di critica e vendite del precedente “Bambino cattivo” del 1996, che lo ha consacrato come figura di riferimento dell’Hip-Hop italiano. Se già nel 1993 aveva partecipato al primo grande successo dei 99 Posse “Curre curre guaglió”, nel 1996 è stato chiamato per collaborare allo storico album “Neffa & i Messaggeri della Dopa”.

    “Malastrada” è un album ricco di ospiti che si intrecciano con le rime di Cenzou da Meg, che all’epoca era una delle due voci dei 99 Posse alla cantante Ilaria Graziano, fino al tastierista dei 99 Posse Sacha Ricci.

    Un equilibrio dove convivono elementi di Hip-Hop classico, dialetto napoletano, testi profondi e momenti più leggeri che uniscono ironia e sarcasmo. La hit underground “O Purp adda cocer inta llacqua soja”, per esempio, rappresenta perfettamente una commistione tra groove e contenuto. Una ballata soul che prende spunto da un detto della tradizione napoletana, e che invita l’ascoltatore a prendersi il tempo giusto per razionalizzare gli eventi della vita, senza dimenticare di sorridere anche dinanzi alle difficoltà.

    Oppure “Dal palmo del mio consanguineo”, dove una sfilza di versi, urletti e risate che lasciano immaginare il ghigno divertito di chi, in studio, stava registrando il brano. “Il rap non deve dimenticare mai una regola fondamentale -commenta Cenzou-: è anche intrattenimento. La conoscenza, la consapevolezza e la responsabilizzazione devono camminare insieme, e l’approccio deve essere fluido“.

    Questo album ha ispirato generazioni di rapper venuti dopo che riconoscono in Cenzou un pioniere e un caposcuola del filone urban napoletano.

    La ristampa che utilizza l’artwork originale dell’epoca, prevede la pubblicazione di un doppio vinile in tiratura limitata disponibile in colore blu oppure nero, e la versione in musicassetta che comprende il booklet completo. Il disco è disponibile da martedì 31 maggio pubblicato da Time2Rap.

    Tag:, , , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi