Red Hot Chili Peppers prove per il nuovo album?
  • close
    Breaking news

    Ben Harper & The Innocent Criminals – Ben Harper in concerto a Taormi...read more OP:OP -Un dj/producer house e un batterista rock fusi in un viaggio ritmico...read more Paolo Nutini, Teatro greco di Taormina (27 luglio 2022). L’ultima tappa e...read more Ipermatch, la prima app italiana dedicata al fantacalcio degli NFT, sbarca nel ...read more Si alza il sipario su FIFA 23. Il nuovo trailer conferma la data di uscita del ...read more “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more

    Red Hot Chili Peppers prove per il nuovo album?

    Per il nuovo album dei Red Hot Chili Peppers occorrerà attendere cinque anni, come tra l’ultimo “I’m with you” e il precedente “Stadium arcadium“, o quattro anni come tra “Stadium” e “By the way”? Certo, non sono ancora tempi biblici alla Guns N’Roses, ma i Chilis se la prendono comoda. Stavolta però esiste qualche segnale che farebbe – il condizionale è d’obbligo – pensare a una scadenza più ravvicinata. Il batterista Chad Smith ha infatti riferito a fonti USA che lo stop al tour del gruppo, deciso per dar tempo al cantante Anthony Kiedis di riprendersi dopo un intervento chirurgico ad un piede, è servito per buttare giù un po’ di idee nuove. Chad ha riferito che lui, il bassista Flea e l’ultimo arrivato, il chitarrista Josh Klinghoffer, si sono trovati a Los Angeles durante la pausa e sono scaturiti degli spunti. “Abbiamo provato un po’, sono venute fuori delle idee e nuove idee per delle canzoni e robe simili. Abbiamo suonato insieme per due settimane, è stato davvero divertente”, ha affermato Chad. “E’ andata alla grande, sono emerse cose fluide e in maniera naturale. Abbiamo mandato a Kiedis un CD con la roba fatta e ci ha detto che gli piaciuta moltissimo. Cose simili fanno bene, vanno bene per il morale e per il futuro. E il futuro è luminoso”. Dunque ci sono speranze d’avere un nuovo disco senza aspettare anni e anni? “Penso di sì”, ha affermato Smith. “Perlomeno spero. Di solito sul pianeta Chili Peppers non abbiamo mai avuto una pausa così lunga in un tour. Prima, se avevamo un mese di pausa, non ci saremmo mai trovati per comporre idee per delle canzoni; abbiano sempre scritto pezzi
    quando era il momento giusto per il ciclo di un album. Ma stavolta tutti volevano suonare. E’ stato ottimo. Sono arrivato in città e gli faccio:
    ‘Hey ragazzi, rimango qui per due settimane. Vi va di trovarci e suonare?’. E tutti: ‘Ma vai! Ma certo, suoniamo’. Quindi è un buon auspicio per il futuro”. I Chilis si stanno intanto preparando alla loro inclusione nella Rock and Roll Hall of Fame che si terrà il prossimo 14 aprile. Forse ci saranno anche “vecchi” membri della band. Smith però ha detto che John Frusciante non sarà della partita.

    fonte: rockol.it

    Tag:, , , , , , , , , , , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi