Paesaggio con stelle, al MAD Umbria Museum inaugura la mostra dell’artista Antonio Capaccio
  • close
    Breaking news

    OP:OP -Un dj/producer house e un batterista rock fusi in un viaggio ritmico...read more Paolo Nutini, Teatro greco di Taormina (27 luglio 2022). L’ultima tappa e...read more Ipermatch, la prima app italiana dedicata al fantacalcio degli NFT, sbarca nel ...read more Si alza il sipario su FIFA 23. Il nuovo trailer conferma la data di uscita del ...read more “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more

    Paesaggio con stelle, al MAD Umbria Museum inaugura la mostra dell’artista Antonio Capaccio

    La mostra con carattere antologico presenta un percorso di opere pittoriche che vanno dal ciclo dei ‘Cieli’, degli anni Ottanta, fino alle più recenti serie delle ‘costellazioni’ e degli ‘interni’, e all’ultimo ciclo dal titolo ‘Fuga in Egitto’.

    Il lavoro di Antonio Capaccio intreccia tematiche e contenuti artistici, musicali, letterari, su un pensiero che ha per centro le dinamiche dell’astrazione, l’arte come orizzonte speculativo e filosofico, la ricerca della maestria attraverso la disciplina delle cose semplici. La sua opera si sviluppa secondo un itinerario complesso, spesso definito da grandi cicli tematici, come quelli dei ‘Panneggi’, dei ‘Cieli’, dei ‘Ghirigori’, delle ‘Grottesche’, dei ‘Paesaggi’. Artista, curatore, teorico, didatta, Capaccio espone dalla metà degli anni Settanta, ha preso parte alla conduzione della Galleria Sant’Agata de’ Goti (Roma, 1978/1979) e, all’inizio degli anni Ottanta, è stato l’iniziatore e teorico della tendenza di rinascita di arte astratta della ‘Astrazione povera‘.

    La mostra presso il MAD propone anche un’inedita installazione visivo-musicale, dal titolo ‘Vago tra le braci, per le vie dell’avventura / omaggio a Joyce’, nata dalla collaborazione di Capaccio con il compositore Patrizio Esposito. ‘Vago tra le braci, per le vie dell’avventura’ si organizza come un itinerario animato, in più stazioni, e rinnova il rapporto artistico tra i due autori, iniziato da alcuni decenni.

    In mostra anche diverse ceramiche realizzate nel tempo da Capacciovasi, piatti, strumenti musicali-, che trovano al MAD, Museo di Arte e Design, una loro intrinseca ragione espositiva.

    A introduzione del catalogo che accompagna la mostra, è presente una breve selezione di poesie dal titolo ‘Cieli’ del poeta Claudio Damiani, legato a Capaccio da un lungo sodalizio artistico, tratte dalla raccolta ‘’Prima di nascere’, appena edita. 

    Il catalogo accoglie anche una piccola antologia di testi precedenti, dedicati a Capaccio, degli scrittori Silvia Bre, Marco Lodoli, Emanuele Trevi, e dell’artista Ettore Sordini.

    INAUGURAZIONE SABATO 16 LUGLIO 2022, ORE 17 / 20

    Paesaggio con stelle di Antonio Capaccio

    MAD Umbria Museum

    ss Flaminia km 138, Campello sul Clitunno (PG)

    Dal 16 luglio al 24 settembre

    dal lunedì al sabato, ore 9 -13 e 15, 30 – 19, 30

    ingresso libero

    infoline 0743521105

    Tag:, , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi