Messico, ucciso assistente di produzione di 'Narcos'
  • close
    Breaking news

    Vasco Live 2023 – Vasco Rossi tornerà ad esibirsi dal vivo nell’es...read more The Car è il settimo album in studio del gruppo rock inglese Arctic Monkeys, p...read more I Blink-182 hanno annunciato il loro ritorno in formazione originale con un nuo...read more Marvel Studios ha diffuso il trailer finale di Black Panther: Wakanda Forever, ...read more Quella di ieri sera a Roma è stata la seconda data italiana del tour degli Ope...read more The Last Of Us sarà trasmessa in Italia in contemporanea con gli Stati Uniti. ...read more Wanna, la nuova docu-serie originale italiana di Netflix è dedicata a Wanna Ma...read more Anastacia torna in Italia in occasione dei 22 anni di carriera con un nuovo to...read more Ultim’ora da Twitch: dal 18 ottobre non si potrà più streammare gioco d...read more Adam Levine, il frontman dei Maroon 5, è accusato dall’influencer Sumner...read more

    Messico, ucciso assistente di produzione di ‘Narcos’

    Messico, ucciso assistente di produzione di ‘Narcos’: cercava location per la quarta stagione della serie

     

    Il corpo di Carlos Muñoz Portal trovato nel bagagliaio della sua auto, crivellato di colpi, in un’area isolata del paese. Oltre che per la serie di Netflix aveva trovato i set per ‘Spectre’, ‘Sicario’, ‘Fast & Furious’.

    Il suo era un ruolo fondamentale, trovava le location migliori per poter girare un film, o una serie tv, in un territorio difficile come quello messicano. Un lavoro che gli è costato la vita: Carlos Muñoz Portal è stato trovato morto proprio mentre cercava i luoghi in cui girare la prossima, la quarta, stagione della serie di Netflix Narcos.

    Trentasette anni, assistente di produzione, Muñoz Portal è stato ucciso in un’area vicina al confine con lo stato dell’Hidalgo, nel comune di Temascalapa. Beffa del destino, è stato assassinato esattamente come potrebbe accadere in una scena di Narcos: il corpo crivellato di colpi, poi nascosto nel bagagliaio della sua auto. In una zona che vanta il tragico primato del numero più alto di omicidi in tutto il Messico: solo nel mese di luglio ne sono stati registrati 182.

    Impegnato nelle ricerche di nuovi siti per la serie Netflix che racconta la storia dei cartelli sudamericani della droga, da Pablo Escobar in poi, Muñoz Portal aveva lavorato anche per importanti produzioni cinematografiche che avevano avuto il Messico fra le loro location, come Sicario, Spectre, Fast & Furious, Apocalypto.

    La quarta stagione di Narcos racconterà le origini del cartello messicano di Juarez dopo che la terza – ora disponibile su Netflix – ha raccontato l’ascesa e la caduta del cartello di Cali. L’assassinio di Muñoz Portal potrebbe far tornare la produzione della serie tv in Colombia, dove era stata girata all’inizio. Una decisione che potrebbe influire negativamente su centinaia di posti di lavoro creati in Messico dalla realizzazione di una delle serie di maggior successo degli anni recenti.

    Fonte: Repubblica.it






    Entra in Atom Heart Cafè!

    Ogni sabato mattina alle 10.00 riceverai la nostra newsletter con le notizie più interessanti della settimana!

    Ti aspettiamo per un caffè insieme!


    Non inviamo spam! Riceverai una sola mail a settimana!
    Cookie policy.

    Tag:, , , , , , ,

    No Comments
    Story Page