Mannarino: “Corde, concerto per sole chitarre” approda a Messina, città dello Stretto
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Mannarino: “Corde, concerto per sole chitarre” approda a Messina, città dello Stretto

    25 Aprile: nota data nel patrimonio storico, culturale e sociale dell’Italia Unita. La Liberazione, dall’oppressione, dai paraocchi, dalla nebbia del fascismo, dalla distruzione della guerra. Ricordare, non è mai male.

    25 Aprile 2013, Palacultura, Messina: non è un americano a portare novità, ma Alessandro Mannarino, con la sua chitarra, e la sua tradizione culturale tipicamente romanesca. Parole vive, incastonte in tratti folk che ricordano quei balli antichi, nelle sere d’estate, col vento leggero che accompagna i corpi, e la musica. Mannarino_Corde_concerto_sole_chitarre-592x732 Dopo i primi due lavori discografici “Bar della Rabbia” e “Supersantos”, Il cantautore “scoperto” da Serena Dandini, che lo volle fortissimamente come ospite fisso del suo programma Parla con me, sarà accompagnato da Tony Canto, Fausto Melosella e Alessandro Chimienti in questo tour che prescinde dai soliti e convenzionali accompagnamenti musicali, e si affida alla saggezza delle sei corde.

    Chapeau, dunque, all‘Euphonya Management, che ha avuto ed ha il merito di rendere la città dello stretto terra di passaggio di suoni, atmosfere, storie musicate diverseeuphonya (Sud Sound System, Marlene Kuntz, Simone Cristicchi, Marracash, 99 Posse, Mario Venuti, Boom da Bash, Afterhours, solo per citarne alcuni), senza aver timore di miscelare sound variegati e, perché no, in apparenza, contrastanti. Un ottimo dato culturale per Messina, e non solo.

    Insomma, non resta che prenotare gli ultimi biglietti e godersi le storie di Alessandro, che Atom Heart Magazine avrà il piacere di intervistare per voi.

     

    Tag:, , , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi