Malika Ayane – Niente (testo)
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Malika Ayane – Niente (testo)

    FestivalDiSanremo

    Cos’ho?
    Ho dei tagli sul viso
    Si, ma io cos’ho?
    chese sanguino rido
    e mi sciolgo un po’
    tanto non sento niente

    Parlo con te
    sempre
    anche se tu sei
    assente
    e quelli non dicono
    niente
    solo un silenzio
    assordante
    muoio con te
    sempre
    quelli che parlano, parlano, parlano
    ancora

    Enon resta più niente
    proprio niente
    del cielo che abbiamo perso
    rubandoci i pezzi più neri
    più neri del nero
    e ora più niente
    c’è una stella cadente
    ma era l’ultima già
    e schiantandosi precipita
    sulla mia pelle
    lasciando un pozzo infinito
    dove tutto è finito
    per sempre finito
    nel fondo più fondo
    della libertà

    Io non ho, non ho, non ho…
    l’obbedienza
    di chi è sparito
    già da un po’
    se dipingi un paradiso
    io lo distruggerò
    così tanto per niente

    Parto da te
    sempre
    per tornare ad essere
    niente
    finisco a te
    sempre
    analizzando la gente
    non ha più senso quel
    niente
    quelli che parlano, parlano e ancora
    poi parlano

    Enon resta più niente
    proprio niente
    del senso che abbiamo perso
    nei gesti di un altro
    che non fa più testo
    e intanto ci uccide
    e non lascia resto

    e non resta più niente
    nient’altro che niente
    e il tetto l’abbiamo perso
    e ormai piove a dirotto
    su mobili e teste
    allagando speranze
    che affogano lente

    nuotando nel niente
    nuotando nel niente
    io nuoto nel niente
    tu nuoti nel niente
    della libertà

    Tag:, , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi