L’Ungheria ha vietato ai minori di 18 anni ‘Harry Potter’ e altri film
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    L’Ungheria ha vietato ai minori di 18 anni ‘Harry Potter’ e altri film

    Harry Potter divieto

    A causa di una nuova legge contro la “promozione dell’omosessualità”, i canali tv ungheresi sono adesso obbligati a trasmettere film o serie tv che toccano il tema dell’omosessualità e dell’identità di genere solo in seconda serata e con il bollino rosso

    Harry Potter divieto

    Harry Potter, Friends, Il Diario di Bridget Jones, Billy Elliot e molti altri film e serie tv altri non potranno più essere trasmessi in prima serata in Ungheria. Come annunciato dall’emittente commerciale RTL Klub Hungary, dopo l’approvazione da parte del Parlamento ungherese della nuova legge voluta da Fidesz, il partito di estrema destra del presidente Viktor Orban, la “promozione dell’omosessualità” è stata messa al bando.

    “Al fine di garantire la protezione dei diritti dei bambini, la pornografia e i contenuti che raffigurano la sessualità fine a se stessa o che promuovono la deviazione dall’identità di genere, il cambiamento di genere e l’omosessualità non devono essere messi a disposizione delle persone di età inferiore ai diciotto anni”, questo un estratto della legge approvata dal Parlamento.

    I contenuti da oggi giudicati sensibili verranno trasmessi unicamente in seconda serata e con il bollino rosso (vietati ai minori di 18 anni).

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi