Il Testo del Giorno: We Weren't Born to Follow - #2
  • close
    Breaking news

    Vasco Live 2023 – Vasco Rossi tornerà ad esibirsi dal vivo nell’es...read more The Car è il settimo album in studio del gruppo rock inglese Arctic Monkeys, p...read more I Blink-182 hanno annunciato il loro ritorno in formazione originale con un nuo...read more Marvel Studios ha diffuso il trailer finale di Black Panther: Wakanda Forever, ...read more Quella di ieri sera a Roma è stata la seconda data italiana del tour degli Ope...read more The Last Of Us sarà trasmessa in Italia in contemporanea con gli Stati Uniti. ...read more Wanna, la nuova docu-serie originale italiana di Netflix è dedicata a Wanna Ma...read more Anastacia torna in Italia in occasione dei 22 anni di carriera con un nuovo to...read more Ultim’ora da Twitch: dal 18 ottobre non si potrà più streammare gioco d...read more Adam Levine, il frontman dei Maroon 5, è accusato dall’influencer Sumner...read more

    Il Testo del Giorno: We Weren’t Born to Follow – Bon Jovi – #2

     

    Follow. E’ un verbo centrale nell’immaginario popolare della web-generation e nella sua evoluzione degli ultimi anni. Il testo di oggi è un invito a non seguire ma ad alzarsi in piedi e camminare da soli, ma su strade già battute.

    Qualche fatto: We Weren’t Born to Follow è il primo singolo estratto da The Circle dei Bon Jovi, pubblicato nel 2009. Il video ad essa dedicato rende omaggio ad una serie di personaggi della storia occidentale degli ultimi decenni, ultimo fra i quali il presidente Obama, pubblicamente appoggiato dalla band del New Jersey.

    This ones about anyone who does it differently
    This ones about the one who doesn’t sit and spits
    This ain’t about our living in a fantasy
    This ain’t about giving up or giving in

    [Questa è per chiunque faccia le cose diversamente, per chi non si siede e sputa, non è per il nostro vivere tra le nuvole, non per chi cede o si dà per vinto]

    Nonostante la canzone sia un invito a diventare “artefici del proprio destino”, vorrei dare un breve spunto per un’interpretazione diversa del pezzo. Come ho scritto in apertura, il verbo to follow è diventato centrale. Siamo tutti spettatori, tutti followers, tutti accaniti tifosi, pronti con la prima pietra verso chi ci piace meno. Il “Sit and spit” del testo parla proprio di questo: non siamo nati per questo, siamo umani, non (solamente) followers. Le strade sono già state battute per noi, quel che dobbiamo fare è alzarci ed andare, e smetterla di riversare le nostre energie nel farci gregge. A questo proposito, vi posto un’immagine provocante che viene direttamente dal The Wall Tour di Roger Waters. Seguire non deve equivalere a farci gregge.

    Per andare fuori tema (come avrete capito dall’immagine in evidenza), volevo dedicare il testo a qualcuno che di seguire non ne voleva sapere, e che da due anni esatti ha smesso di regalarci un insolito ma bello intrattenimento domenicale. Il momento moralista finisce qui, per oggi: a domani!

    This one goes out to the man who minds the miracles
    This one goes out the ones in need
    This one goes out the sinner and the cynical
    This ain’t about no apology
    This road was paved by the hopeless and the hungry
    This road was paved by the winds of change
    Walking beside the guilty and the innocent
    How will you raise your hand when the call your name?

    We Weren’t born to follow
    Come on and get up off your knees
    When life is a bitter pill to swallow
    You gotta hold on to what you believe
    Believe that the sun will shine tomorrow
    And that’s a saints and sinners pleas
    We weren’t born to follow
    You gotta stand up for what you believe
    Let me hear you say
    Yeah, Yeah, Yeah, oooooh yeah

    This ones about anyone who does it differently
    This ones about the one who doesn’t sit and spits
    This ain’t about our living in a fantasy
    This ain’t about giving up or giving in

    We Weren’t born to follow
    Come on and get up off your knees
    When life is a bitter pill to swallow
    You gotta hold on to what you believe
    Believe that the sun will shine tomorrow
    And that’s a saints and sinners pleas
    We weren’t born to follow
    You gotta stand up for what you believe
    Let me hear you say
    Yeah, Yeah, Yeah, oooooh Yeah

    We Weren’t born to follow
    Come on and get up off your knees
    When life is a bitter pill to swallow
    You gotta hold on to what you believe
    Believe that the sun will shine tomorrow
    And that’s a saints and sinners pleas
    We weren’t born to follow
    You gotta stand up for what you believe
    Let me hear you say
    Yeah, Yeah, Yeah, oooooh Yeah






    Entra in Atom Heart Cafè!

    Ogni sabato mattina alle 10.00 riceverai la nostra newsletter con le notizie più interessanti della settimana!

    Ti aspettiamo per un caffè insieme!


    Non inviamo spam! Riceverai una sola mail a settimana!
    Cookie policy.

    Tag:, , , , , , , , , , ,

    No Comments
    Story Page