Il Testo del Giorno: My Way - Frank Sinatra - #10
  • close
    Breaking news

    Vasco Live 2023 – Vasco Rossi tornerà ad esibirsi dal vivo nell’es...read more The Car è il settimo album in studio del gruppo rock inglese Arctic Monkeys, p...read more I Blink-182 hanno annunciato il loro ritorno in formazione originale con un nuo...read more Marvel Studios ha diffuso il trailer finale di Black Panther: Wakanda Forever, ...read more Quella di ieri sera a Roma è stata la seconda data italiana del tour degli Ope...read more The Last Of Us sarà trasmessa in Italia in contemporanea con gli Stati Uniti. ...read more Wanna, la nuova docu-serie originale italiana di Netflix è dedicata a Wanna Ma...read more Anastacia torna in Italia in occasione dei 22 anni di carriera con un nuovo to...read more Ultim’ora da Twitch: dal 18 ottobre non si potrà più streammare gioco d...read more Adam Levine, il frontman dei Maroon 5, è accusato dall’influencer Sumner...read more

    Il Testo del Giorno: My Way – Frank Sinatra – #10

    Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui zittisca la vostra voce interiore. E, ancora più importante, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione.

    [Steve Jobs, Stanford University, 12 giugno 2005]

    Decimo appuntamento con un inizio e una fine, poco altro. Steve Jobs augurava ai neolaureati di Stanford una carriera “affamata e folle”. The Voice, in uno dei pezzi più celebri del Novecento, tira le somme di una vita trascorsa intensamente, celebrandone le scelte fatte a modo proprio. C’è un collegamento forte tra i due momenti: stasera solo un inizio e una fine, ciò che c’è in mezzo dipende da ognuno di noi.

    Qualche fatto: My Way è la versione inglese di Comme d’Habitude (di Claude François). Riadattata da Paul Anka nel 1968 e incisa da Frank Sinatra, conta un numero interminabile di reinterpretazioni. Nonostante l’odio nutrito da Ol’ Blue Eyes per il pezzo, è uno dei brani più rappresentativi e commoventi di Sinatra, basato su un crescendo (accompagnato dall’inasprirsi del testo) che porta all’acuto finale (“I did it my way”) su cui la canzone termina.

    For what is a man, what has he got?
    If not himself, then he has naught.
    To say the things he truly feels;
    And not the words of one who kneels.
    The record shows I took the blows –
    And did it my way

    [Cos’è un uomo, cosa possiede? Se non stesso, non ha nient’altro per dire ciò che veramente sente e non le parole di uno che s’inginocchia. La storia dimostra che ne ho prese di brutto e l’ho fatto alla mia maniera.] 

    Ho volutamente citato delle frasi (Jobs e Sinatra) pronunciate da veri vincenti nella vita. L’uno, una delle più brillanti menti della cyber-age, l’altro, forse, il più grande e celebre cantante che abbia mai camminato sulla faccia della Terra. Ma ciò che c’è dentro è tutto fuorché self-celebrating. L’uno spinge avanti, l’altro morde il freno e guarda indietro. Nessuno dei due sta alzando premi, nessuno dei due celebra la propria eccellenza. E’ espressione del potenziale sotto forma di “espressione del personale”: fai ciò che ami e ama ciò che fai. Nella vita vince chi fa ciò che vuole amando ciò che fa. Complicato ma semplice: siate affamati e folli, sappiate perdere e prendere schiaffi, ma solo se amate ciò che fate.

    Il testo di My Way è stato inserito nell’archivio testi di Atom Heart Magazine. Link

    https://www.youtube.com/watch?v=kF-rtkrcQRg

    And now, the end is near;
    And so I face the final curtain.
    My friend, I’ll say it clear,
    I’ll state my case, of which I’m certain.

    I’ve lived a life that’s full.
    I’ve traveled each and ev’ry highway;
    But more, much more than this,
    I did it my way.

    Regrets, I’ve had a few;
    But then again, too few to mention.
    I did what I had to do
    And saw it through without exemption.

    I planned each charted course;
    Each careful step along the byway,
    But more, much more than this,
    I did it my way.

    Yes, there were times, I’m sure you knew
    When I bit off more than I could chew.
    But through it all, when there was doubt,
    I ate it up and spit it out.
    I faced it all and I stood tall;
    And did it my way.

    I’ve loved, I’ve laughed and cried.
    I’ve had my fill; my share of ‘boozing’.
    And now, as tears subside,
    I find it all so amusing.

    To think I did all that;
    And may I say – not in a shy way,
    “No, oh no not me,
    I did it my way”.

    For what is a man, what has he got?
    If not himself, then he has naught.
    To say the things he truly feels;
    And not the words of one who kneels.
    The record shows I took the blows –
    And did it my way!






    Entra in Atom Heart Cafè!

    Ogni sabato mattina alle 10.00 riceverai la nostra newsletter con le notizie più interessanti della settimana!

    Ti aspettiamo per un caffè insieme!


    Non inviamo spam! Riceverai una sola mail a settimana!
    Cookie policy.

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

    No Comments
    Story Page