Governo, Letta ha sciolto la riserva: ecco i 21 ministri
  • close
    Breaking news

    Annunciato il secondo concerto in Italia di The Weeknd in occasione dell’...read more Amadeus ha ufficializzato i nomi dei big di Sanremo 2023. Nelle scorse ore si e...read more HBO e Sky hanno pubblicato un nuovo trailer della serie TV di The Last of Us, l...read more Alle 13.30 Amadeus ufficializzerà i nomi dei big di Sanremo 2023. Nel frattemp...read more MezzoSangue ha annunciato tramite le sue pagine social l’imminente uscita...read more The Weeknd ha annunciato le nuove date dell’After Hours Til Dawn Tour. To...read more Vasco Live 2023 – Vasco Rossi tornerà ad esibirsi dal vivo nell’estate del...read more Il nuovo album dei Metallica uscirà il 14 aprile 2023 e sarà seguito da un to...read more Vasco Live 2023 – Vasco Rossi tornerà ad esibirsi dal vivo nell’es...read more The Car è il settimo album in studio del gruppo rock inglese Arctic Monkeys, p...read more

    Governo, Letta ha sciolto la riserva: ecco i 21 ministri

    Alfano all’Interno e vicepremier. Saccomanni all’economia, Cancellieri giustizia, Bonino agli Esteri, Mauro alla Difesa

    Dopo le lunghe trattative degli ultimi giorni, è ufficialmente nato il nuovo Governo. L’annuncio è arrivato da parte del segretario generale del Quirinale, Donato Marra: “Il presidente incaricato ha sciolto la riserva“. In sala stampa, qualche minuto dopo, è arrivato il neopremier Enrico Letta che ha presentato la sua squadra formata da 21 ministri:

    Al ministero dell’Interno: Angelino Alfano, che sarà anche Vicepremier.
    All’Economia: Fabrizio Saccomanni, finora direttore generale di Bankitalia.
    Agli Esteri: Emma Bonino.
    Alla Difesa: Mario Mauro.
    Alla Giustizia: Annamaria Cancellieri.
    Agli Affari Eu:ropei: Enzo Moavero.
    Agli Affari Regionali: Graziano Delrio (Pd), attuale presidente dell’Anci.
    Alle Infrastrutture: Maurizio Lupi.
    Al Lavoro: Enrico Giovannini.
    Alla Coesione territoriale: Carlo Trigilia.
    Ai Rapporti con il Parlamento: Dario Franceschini.
    Alle Pari opportunità: Iosefa Idem.
    Alla Semplificazione: Giampiero D’Alia.
    Allo Sviluppo Economico: Zanonato.
    Alle Politiche agricole: Nunzia De Girolamo.
    All’Università e ricerca: Mariachiara Carrozza.
    Alla Salute: Beatrice Lorenzin.
    Agli Affari Costituzionali: Gaetano Quagliariello.
    All’ambiente: Andrea Orlando.
    All’Integrazione: Cecile Kyenge (primo ministro di colore della storia della Repubblica Italiana).
    Ai Beni Culturali: Massimo Bray.

    Tra i 21 ministri, nove vanno al Pd, cinque al Pdl, tre a Scelta civica. Di questi, ben sette sono donne. “Sono soddisfatto per la squadra che siamo riusciti a comporre – ha detto Enrico Letta – per il record della presenza femminile e per il ringiovanimento della compagine“. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che nelle ore scorse è stato constantemente a dialogo con Enrico Letta, ha dichiarato: “Il presidente incaricato Enrico Letta è stato l’artefice della nascita di questo governo, io solo ho assecondato il suo sforzo. Da questo esecutivo arrivano novità, freschezza e competenza. Ora auspico la massima coesione. Non c’è bisogno di alcuna formula speciale per definire questo governo: è un governo politico, formato nella cornice istituzionale e secondo la prassi della nostra Costituzione e della nostra cultura parlamentare“.






    Entra in Atom Heart Cafè!

    Ogni sabato mattina alle 10.00 riceverai la nostra newsletter con le notizie più interessanti della settimana!

    Ti aspettiamo per un caffè insieme!


    Non inviamo spam! Riceverai una sola mail a settimana!
    Cookie policy.

    Tag:, , , , , , ,

    No Comments
    Story Page