Full immersion nel regno di Regina
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Full immersion nel regno di Regina

    Benvenuti nel mio regno è il primo disco ufficiale di Regina. È un album attraverso il quale l’artista si presenta e si racconta al suo pubblico.

    Le voci femminili, in quest’ambiente sono poche. Ancor meno sono quelle che riescono a farsi conoscere e ad avere un buon seguito, tra queste spicca sicuramente Regina. Classe ’82 e personalità da vendere.

    Benvenuti nel mio regno – come lascia intendere il titolo -, è una full immersion nel mondo della female rapper di Prato. A questo, sono affiancati argomenti importanti e, alle volte, considerati scomodi. Insomma, Regina non le manda a dire. E il più delle volte lo fa con un linguaggio molto esplicito, utile a fissare il concetto.

    Due sono le collaborazioni importanti: quelle della Vocalist e Show Girl Kristal Voice e quella di Al Castellana, uno fra i maggiori esponenti italiani della Soul Music.

    Tra le tracce più significative, troviamo la personale Ape operaia, in cui Regina parla molto di sé e del su mondo; Vaticano S.P.A., dove già il titolo dice molto del pezzo in questione e la sentimentale Un giorno che nasce, che vede la collaborazione del suddetto Al Castellana.

    In conclusione, Benvenuti nel mio regno è un prodotto che si presenta bene. Aabbastanza gradevole all’ascolto. Tuttavia, in alcune tracce potrebbe risultare un po’ prolisso (in R.E.G.I.N.A., ad esempio), ma se teniamo conto che è il primo disco ufficiale, Regina è da promuovere a pieni voti. Non ci resta che aspettare i prossimi lavori di un’artista che sembra avere ancora molto da dire.

    Tag:, , , , , , , , , , , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi