Febbraio 2012: Top & Flop
  • Print
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Febbraio 2012: Top & Flop

    Secondo appuntamento con la nostra rubrica Top & Flop. Il mese scorso, abbiamo premiato l’album di Fabri Fibra e Clementino, Non è gratis, mentre abbiamo retrocesso Guè Pequeno con il suo terzo volume di Fastlife. Il tutto, ha anche scatenato qualche polemica: Guè non si tocca e Fibra è un venduto. Ottimo, in barba all’oggettività. Direi comunque di rompere gli indugi e partire con i top e i flop di Febbraio.


    TOP



    Mistaman & Dj Shocca – La scatola nera. Poco da dire. Il miglior disco di Febbraio, ma probabilmente anche del 2012 (fino ad adesso). Elegantissimi, come sempre, i beats di Dj Shocca, e grandi, grandissime – anche qui come sempre – metriche di Mistaman, per il quale ho ormai finito gli aggettivi (tutti positivi, s’intende). La scatola nera è il risultato dell’incontro di due pesi massimi della scena hip hop italiana, e – come tale – non può che essere positivo. Un disco da avere assolutamente.

    Voto: 9.


    Salmo – Death USB. L’etichetta è Tanta Roba, ma tanta roba è anche l’album in se stesso. Anticipato da MacheteMixtape, non delude le aspettative. Album forte e d’impatto, in testa alla classifica di iTunes il giorno dopo la sua uscita ufficiale. Strumentali doubstep, alle quali ormai Salmo ci ha abituato, e testi abbastanza importanti (per così dire). È sicuramente un bel disco, magari non verrà ricordato come il migliore del 2012, ma è senza dubbio uno dei più interessanti usciti finora.

    Voto: 7.



    Lady D – Scusa ma ti chiamo EP. Questo mese, premiamo anche una delle poche quote rosa della scena italiana. Lady D ci regala (letteralmente: è in free download) un EP di 5 tracce più o meno autobiografiche. Produzioni curate da Watt, Jack e S-One, e l’unico featuring è con Jack The Smoker (No love). Lady D sta preparando anche un mixtape dal titolo Million Dollar Lady, questo EP è solo una piccola anticipazione. Il consiglio è quello di continuare a seguirla.

    Voto: 6,5.


    FLOP


    Huga Flame – Nuova vita. Leggi il titolo dell’album e un po’ ci speri. Invece son sempre loro, come li avevi lasciati. Hanno raccolto diversi feedback positivi, con questo album. Non chiedetemi perché. Disco che non ti lascia proprio nulla di che e sembra uguale a tutti gli altri che hanno fatto fino all’altro giorno. Però, il nome è Nuova vita. Quindi, sono cambiati. Anzi, no. Non c’è nulla da fare.

    Voto: 4,5.


    P.S.: non sono stati presi in analisi gli album di cui abbiamo già parlato in altri post.

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi