Due EP – Marco De Luca (Recensione)
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Due EP – Marco De Luca (Recensione)

    Due è il secondo EP di Marco De Luca, un EP ben fatto con melodie fresche e testi ascoltabili e originali, probabilmente, l’unica pecca è la voce che, a volte, sembra fin troppo impostata. L”EP è molto veloce e facile da ascoltare ed essendo auto-prodotto lo si può considerare buono ma ha ancora tante cose da migliorare.  La traccia, forse, uscita meglio è “Oltre la Fine” che ha un sound che assomiglia a quello dei Coldplay.

    Tracklist:

    1.Leggero
    2.L’abbandono
    3.Oltre la fine
    4.Senza vento

    L’EP DUE si può ascoltare e scaricare gratuitamente qui:

    EP DUE – Marco De Luca

    Marco De Luca, cantautore di Atri in provincia di Teramo, esordisce nel 90’con il gruppo dei Sine, con i quali propone musica propria e cover dei Cure, per lui band di grande ispirazione. Agli inizi del 2000 il suo gruppo si scioglie e continua la sua attività da solista, dirada i live e si concentra sulla scrittura di nuovi pezzi e cosi’nel 2006 esce STANZE REMOTE,album sperimentale dalle sonorità new wave anni 80′, autoprodotto e realizzato interamente da solo nello studio di casa sua. Nel 2008 esce l’EP DUE altra auto-produzione, realizzata insieme ad altri musicisti, che vede lui alla voce, chitarre e arrangiamenti al computer insieme ad un bassista, batterista e percussionista,  l’album tende più al pop, con sonorità più aperte ed orecchiabili ed è stato trasmesso da diverse web radio. Attualmente ha in progetto la realizzazione del suo terzo lavoro.

    Discografia:

    STANZE REMOTE (2006)

    DUE EP (2008)

    Tag:, , ,

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi