Cent’Anni Di Solitudine, di Gabriel Gárcia Márquez – Holden Café #2
  • close
    Breaking news

    “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more Un nuovo report di Kotaku fa filtrare un’interessante indiscrezione: Hang...read more Bloodborne potrebbe finalmente tornare. “Non abbiamo ancora visto tutto&#...read more Inaugurata poche sere fa a Milano la sesta replica di Balkanica, la mostra fot...read more THE WHITE BUFFALO sarà finalmente dal vivo in data unica nel nostro Paese il ...read more Coachella Valley Music and Arts Festival 2022. Decine di artisti si esibiranno ...read more

    Cent’Anni Di Solitudine, di Gabriel Gárcia Márquez – Holden Café #2

    Cent'Anni Di Solitudine

    “Cent’anni di solitudine” (Cien años de soledad) è un romanzo del 1967 del Premio Nobel colombiano Gabriel García Márquez, considerato tra le opere più significative della letteratura del Novecento.

    Cent'Anni Di Solitudine

    Gabriel Gárcia Márquez – Cent’Anni Di Solitudine
    Holden Cafè – Tutti I Libri Che Dici Di Aver Letto

    Tra le opere letterarie fondamentali di ogni tempo, Cent’anni di solitudine è senza dubbio tra le primissime posizioni, volendo fare una classifica. Ma le classifiche lo sappiamo non servono a nulla, specie quando si parla di qualcosa di così intimo e personale come un libro.

    La chimica della percezione che si ha leggendo è qualcosa di profondamente personale, tutto di noi si mischia ai nostri occhi, il nostro retaggio sociale, le nostre attitudini, i nostri gusti in termini di sogni. Tutto questo dà semplicemente il risultato per cui, ad alcuni piace un’opera, ad altri fa schifo.

    Gabo conosceva senza dubbio queste dinamiche, ed i suoi scritti rispecchiano la sua onestà di giornalista e saggista, portandolo ad essere uno degli esponenti più amati del Realismo Magico.

    Votata come la seconda opera più importante mai stata scritta in spagnolo, (seconda soltanto a “Don Chisciotte della Mancia” di Miguel de Cervantes) il racconto che narra le vicende di sette generazioni della famiglia Buendìa, in un intreccio ineluttabile di eventi iper viscerali, ha il potere incredibile di catapultare chiunque all’interno della storia, rendendolo affamato di pagine.

    Il profumo della Colombia caraibica è vivo e vibrante ad ogni passaggio, sapientemente incastrato tra le realtà storiche dell’ambientazione, accuratamente documentate e descritte, e le fantasie pindariche che soltanto uno scrittore latino riesce a trasmettere.

    La linea tra la realtà e la finzione è un rivolo di sabbia, un limbo fantastico su cui galleggiare pagina dopo pagina, insieme al brillare degli occhi dei personaggi mitici del racconto, fino al desiderio inconscio delle ultime pagine di volere che il paese fantastico di Macondo continui ad esistere per sempre.

    Acquistalo su Amazon.

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi