Autobiografia di uno Yogi, di Paramahansa Yogananda – Holden Cafè #7
  • close
    Breaking news

    Ben Harper & The Innocent Criminals – Ben Harper in concerto a Taormi...read more OP:OP -Un dj/producer house e un batterista rock fusi in un viaggio ritmico...read more Paolo Nutini, Teatro greco di Taormina (27 luglio 2022). L’ultima tappa e...read more Ipermatch, la prima app italiana dedicata al fantacalcio degli NFT, sbarca nel ...read more Si alza il sipario su FIFA 23. Il nuovo trailer conferma la data di uscita del ...read more “Lo Chiamavano Trinità”, uno dei classici per eccellenza del cinem...read more Il 26 ottobre, i Muse saranno in concerto all’Alcatraz di Milano. ...read more Manca una settimana all’attesissimo concerto di Vasco Rossi a Messina. ...read more Social Distortion live al Carroponte, Sesto San Giovanni (Milano). Special Gues...read more È partita una campagna di autofinanziamento dal basso, che ha lo scopo di recu...read more

    Autobiografia di uno Yogi, di Paramahansa Yogananda – Holden Cafè #7

    Autobiografia di uno yogi

    Il libro Autobiografia di uno Yogi (Autobiography of a Yogi, 1946, 1951) è l’autobiografia dello yogi e guru Paramahansa Yogananda, fondatore della Self-Realization Fellowship e principale attore dell’introduzione del Kriyā Yoga in Occidente.

    Autobiografia di uno Yogi

    Paramahansa Yogananda – Autobiografia di uno Yogi – Holden Cafè – Tutti I Libri Che Dici Di Aver Letto

    Il settimo libro della rubrica “Holden Cafè  – Tutti i libri che dici di aver letto” è qualcosa di davvero molto particolare. Si tratta di un testo a cui, personalmente sono molto legato. E in tutta sincerità, non ero sicuro di voler inserire nella rubrica, non perché non lo meritasse (tutto l’opposto) ma perché il pensiero di doverne in qualche modo fare una qualsivoglia descrizione, mi metteva l’animo in subbuglio.

    Quest’opera è un fiore raro, qualcosa di veramente unico, fragile e delicato. Allo stesso tempo è qualcosa che risulta inattaccabile, inscalfibile. Aldilà di qualunque parola, aldilà dello spazio tempo stesso.

    Se penso al vero senso che ha per me questo libro, il mio cuore esplode in un assoluto e sacro silenzio. Cosi denso e calmo da contenere l’intero universo. Posso dire che ci sono libri che hanno davvero il potere di cambiarti, di indicarti delle vie toccandoti il cuore. Autobiografia di uno Yogi è uno di questi.

    La sua prima edizione è del 1946, ed è stata una delle primissime opere a costruire un ponte, un contatto vero tra la società occidentale e quella Vedica, creando un vero e proprio legame tra la cultura spirituale orientale e quella occidentale, aprendo quest’ultima alla scoperta dello Yoga. Scavalcando pregiudizi e dogmi limitanti, illuminando di una luce calda la vera unione esistente tra il Cristianesimo e lo Yoga.

    Tradotto in più di 50 lingue, con oltre 20 milioni di copie vendute nel mondo, è annoverato tra i cento libri di spiritualità più importanti del ventesimo secolo.

    Acquistalo su Amazon

    Sostengo da sempre che sono i libri a decidere quando farsi leggere. Ci sarà un momento in cui sentirete forte il richiamo di quest’opera, e una volta iniziata la lettura, capirete che si tratta di un vero e proprio balsamo per l’anima, una guida gentile, un’ispirazione continua, opportuno come l’abbraccio di un amico, forte come un albero centenario, dolce come lo sguardo di una persona amata, e capirete perché abbiate deciso di leggerlo in quel preciso periodo della vostra vita.

    Come il maestro Paramhansa Yogananda stesso scrisse:

    Possano le sacre vibrazioni di questo libro colmare la tua anima.

    No Comments
    Story Page

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi