close
Breaking news

Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more Siamo giunti alla serata finale. Proclamato il vincitore. Gabbani for president....read more Perdersi tra le pagine di un libro è uno dei piaceri più belli della vita, di...read more La quarta serata è quella della noia e dell’eliminazione di 4 big. Poi c’è...read more La serata delle cover ti catapulta nel film The Purge. Una notte in cui tutti gl...read more Finalmente toccava ai giovani. Finalmente. Oh. Ecco. Che palle. Carlo Conti: 5,...read more

Un fantasma per coinquilino, svolta della sit-com italiana?

Ph : Nino Russo
Ph : Nino Russo

Quando si parla di sitcom è raro fare un’associazione mentale con i prodotti Italiani. Anacronisticamente, abbiamo avuto un periodo storico in cui questo genere televisivo appassionava i telespettatori tanto da rendere immortali alcuni personaggi e immancabili gli appuntamenti serali davanti allo schermo. Fra questi vanno sicuramente menzionati “Casa Vianello”, “Nono Felice”, lo spin-off di quest’ultimo dal titolo “Norma e Felice”, “Casa Dolce Casa” e altri. Nell’Italia dell’ultimo decennio, invece, la produzione di questo genere è stata quasi assente (a rigor di paragone con l’estero!). O meglio … scarna e priva di “appeal”. Fanno eccezione “Camera Caffè” ( che mantiene il primato arrivando nel 2012 alla quinta stagione), il divertente “Buona la Prima!” (che miscela il teatro e l’improvvisazione), ma anche “Così fan tutte”, sketch comedy fortunata che ha saputo concentrarsi sui difetti del mondo femminile e i “Soliti Idioti”. Facendo un bilancio serio, però, il nostro territorio è povero quando si parla di situation comedy. Soprattutto se si considera che le sit-com più seguite, non sono altro che una brutta copia o una sbiadita simulazione di altre proposte già all’estero. Il vero “boom” di attenzioni (per originalità e impatto di ascolti) porta sempre più spesso la firma straniera. Sono stati tantissimi nel tempo i tentativi di creare un hype intorno a queste simpatiche e frizzanti commedie, eppure, nonostante le premesse e gli sforzi, molte proposte Italiane non sono state in grado di superare la prima stagione. Miserabili fallimenti … dettati, forse, da una concorrenza firmata USA troppo spietata. Ricordo con rammarico il divertente “Via Zanardi 33” ambientato a Bologna, che aveva tentato di Italianizzare il più fortunato Friends. Ma anche “Il Supermercato” e, dello stesso anno, “Radio GREM”.

Fa sempre piacere quindi, scoprire che c’è chi ancora tenta di “alzare” il livello Italiano proponendo progetti come UN FANTASMA PER COINQUILINO. Questa sit-com (fruibile per il momento nella sola puntata pilota) è stata ideata da Raffaele Monti, giovane creativo di Eboli (Salerno),che ha saputo dare vita a una commedia di situazione piacevole, divertente e leggermente lontana dagli standard classici. Il tutto, specifichiamolo!, con budget pari allo zero. Lo stesso Monti è quindi regista, protagonista e ideatore del progetto, che ha avuto, in realtà, un discreto successo e numerosi riconoscimenti. E’ stato infatti premiato al Festival del Cinema Indipendente come “Best Tv Pilot” e ha ottenuto una menzione speciale al Festival della Creatività di Roma Capitale. Si tratta, inoltre, dell’unico esemplare Italiano (sottotitolato in Inglese) ad essere stato inserito nel noto sito Americano Mobcaster con lo scopo di raccogliere i fondi necessari per la realizzazione della prima stagione. Il sistema di crowdfunding è ancora poco sviluppato e conosciuto in Italia, ma è in realtà un ottimo modo per sostenere la cinematografia indipendente.

Ph. Nino Russo
Ph. Nino Russo

L’obiettivo, nel caso di UN FANTASMA PER COINQUILINO, è quello di ottenere investimenti per oltre 59 mila dollari entro il 26 agosto.
Questa Sit-Com, ad onor del vero, vanta premesse ottime, per lo meno nelle idee e dal punto di vista artistico. Sarebbe ipocrita sostenere che si tratta di un lavoro perfetto e senza pecche. Tuttavia, ogni miglioria potrebbe tranquillamente essere apportata con un budget adeguato e con un lavoro più ricercato nella parte qualitativa. Il “focus on” di UN FANTASMA PER COINQUILINO è la storia di LEO, un giovane universitario che si trasferisce a Roma per studiare al Dams. Arrivato nell’appartamento, che dividerà con un altro ragazzo, si ritrova un coinquilino un po’ diverso dal solito : un fantasma ( Edo ) col quale solo lui può parlare e che sarà poi il suo compagno di stanza. Altri protagonisti sono l’eccentrico e malizioso amico locale ( Romano ), la Signorina Elvira e una schiera di vicini di casa fra cui Giulia, la ragazza di cui Leo si innamora all’istante nonostante la sua fidanzata storica e la convinzione dell’inesistenza dei “colpi di fulmine”. UN FANTASMA PER COINQUILINO miscela la quotidianità della vita universitaria Italiana all’ironia e al divertimento. Si tratta di una commedia che fa riflettere, pensare, ma anche divertire. Un cenno specifico lo merita Daniele Monterosi con il ruolo del fantasma Edo. Si tratta di uno degli attori più brillanti della sit-com. Uno dei personaggi più riusciti e meglio interpretati. Caratterizzato da un carisma e da una gestualità unica. Nel complesso si tratta di un prodotto valido, che meriterebbe di essere realizzato e portato a termine con mezzi adeguati. Un’idea brillante, sostenuta da un’estrinseca passione e voglia di “fare”. Sono certa che se ci saranno le opportunità e si giocheranno le carte giuste … questa potrebbe rivelarsi la svolta delle sit-com Italiane. Perlomeno …. lontana strutturalmente dalle “copie spudorate” che abbiamo cercato di Italianizzare.

**** Nella pagina ufficiale è possibile restare aggiornati sulle notizie e reperire materiale utile. ( CLICCA QUI )! Mentre sul seguente link, è possibile vedere la puntata pilota ed eventualmente decidere di investire nel progetto. ( GUARDA LA PUNTATA PILOTA ). ****

Selene Grandi – https://twitter.com/EllZed

Tag:, , ,

No Comments
Story Page