close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

The 2nd Law – Muse (Recensione)

È forse l’album più atteso del 2012 e finalmente sta per arrivare! Il 2 Ottobre è la data 0: “The 2nd Law” il nuovo lavoro dei Muse sarà finalmente disponibile nei negozi di dischi di tutto il mondo.

L’album composto da 13 canzoni è il primo album del trio che non ha tutte le canzoni scritte dal cantante/chitarrista Matt Bellamy, infatti, troveremo ben due canzoni, “Save Me” e “Liquid State“, scritte e cantate dal bassista Chris Wolstenholme.

I Muse da sempre famosi per i loro cambi di genere da un album all’altro non si fanno scappare l’occasione di evolversi anche in questo album! Si troveranno generi completamente diversi l’uno dall’altro ma con sempre la classica sonorità alla Muse, ovvero quella che ha portato la band al successo nonostante i continui cambi di genere degli album precedenti.

La varietà di genere di “The 2nd Law” è vastissima: si troveranno canzoni con accenni di dubstep, accenni funky anni 80 e canzoni classic rock. Un mix ben studiato dal trio che potrebbe far diventare “The 2nd Law” l’album di svolta della band.

Forse non è l’album migliore dei Muse ma di sicuro è un album che riesce a trattenerti in equilibrio tra headbanging e lacrime fino alla fine della tredicesima traccia.

I punti di forza di questo album sono sicuramente “Follow Me“, “Panic Station” e “Supremacy“. Tre canzoni con ritmi tutti diversi tra loro, soprattutto “Panic Station” che ricorda moltissimo “Another One Bites The Dust” dei Queen fusi con Michael Jackson e Prince dato la sua sonorità molto funky. Mentre la curiosità di “Follow Me” è data dall’intro, infatti, si potranno ascoltare i battiti del cuore del figlioletto di Matt Bellamy. Invece “Supremacy” sarà la nuova colonna sonora del prossimo film di James Bond.  Altra traccia da non sottovalutare è sicuramente “Animals” contenente alcuni accenni di flamenco e con un testo concentrato su come l’economia stia collassando sotto il peso di un mercato azionario selvaggio, Bellamy da anche un consiglio ai vari banchieri infatti una parte del testo recita: “Kill yourself, come on and do us all a favour” diciamo che non ha bisogno di traduzioni.

L’album contiene inoltre “Survival“, “Madness” e “The 2nd Law: Unsustainable” che sono già state rilasciate, “Save Me” e “Liquid State” che sono le prime due canzoni composte dal bassista Chris Wolstenholme e che hanno un testo incentrato sul bere, infatti, sono state scritte dopo che finalmente, dopo anni, è riuscito ad uscire dal tunnel dell’alcool. “Explorers“, “Big Freeze” belle canzoni ma niente di più e “The 2nd Law: Isolated System” che è la continuazione di “The 2nd Law: Unsustainable” eccetto la parte dubstep.

Questo sarà il primo album del trio che sarà etichettato con il “Parental Advisory” dovuto ad alcune imprecazioni di Bellamy contenute nei testi di “Panic Station” e “Animals

Voto: 8

Tracklist:

  1. Supremacy
  2. Madness
  3. Panic Station
  4. Prelude
  5. Survival
  6. Follow Me
  7. Animals
  8. Explorers
  9. Big Freeze
  10. Save Me
  11. Liquid State
  12. The 2nd Law: Unsustainable
  13. The 2nd Law: Isolated System

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi