close
Breaking news

Ecco la lista completa dei film presenti alla 73esima Mostra del Cinema di Venez...read more   Un nuovo titolo nel programma della 73. Mostra: L’uomo che non cambiò la s...read more   “The Rockers” è il nuovo album della stella del reggae mond...read more Finalmente pubblicata la canzone di Florence + The Machine scritta per il nuovo...read more La 73.ma edizione del Festival di Venezia segna anche il ritorno alla regia, c...read more 22 settembre. L’estate è finita ufficialmente. E su questo non ci piove....read more Orfani di Grido, i Gemelli DiVersi sono tornati in pista. Di seguito il video e ...read more   En?gma – Rapa Nui (Prod. By Wsht) Rapa Nui è il terzo singolo est...read more “Curriculum” è il primo singolo estratto da “Canzoni per met...read more “Dal Basso“, fuori ora il nuovo video di Emis Killa estratto dal suo nuovo a...read more

PINK POWER: E SE VI DICESSI CHE GLI ALPHA MAN VESTONO DI ROSA?

Fermi tutti. Contrordine. Il rosa non è un colore per sole donne! Lo recitava pure lo slogan di un profumo: “I veri uomini vestono rosa”. Basta pensare a David Beckham, che non passa un sol giorno senza che indossi una pashmina rosa. E lungi da noi pensare che non sia abbastanza virile o sexy. Persino i giocatori di football negli USA, da quindici anni a questa parte, hanno istituito il Pinktober, mese in cui il rosa è d’obbligo, dai guanti, ai calzini… alle maglie di jersey, così con estrema mascolinità, scendono in campo e sostengono la campagna contro il cancro al seno, nelle loro mise super pink.

Ora vi stupirò. Vi sdoganerò due cliché della società moderna.

Ebbene sì. Nel Settecento, il colore femminile per antonomasia, il rosa, era incondizionatamente mascolino. E lo è stato sino agli anni 40 del 900. Il rosa nella moda maschile veniva considerato come un elemento di forte mascolinità ed eleganza, quasi un simbolo di appartenenza sociale. Il rosso, il colore madre del rosa, colore legato ai retaggi bellici, veniva considerato di cattivo gusto se indossato durante gli eventi sociali in quanto troppo aggressivo, così si “ripiegava” sul rosa, colore forte e deciso ma molto, molto, molto più elegante. Ed ora vi stupirò ancora di più. Per le bambine si utilizzava il blu! Perché? Perché il blu veniva associato al colore del velo con cui veniva rappresentata la Vergine Maria.

Non so voi, ma, preferirei tutta la vita un uomo con una pink suite come quella che indossa Jay ne “Il Grande Gatsby” che un uomo che vada in giro con Hogan e pinocchietto, o peggio, interamente vestito Alcott.

De gustibus….

Tag:, , , , ,

No Comments
Story Page