close
Breaking news

Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more Siamo giunti alla serata finale. Proclamato il vincitore. Gabbani for president....read more Perdersi tra le pagine di un libro è uno dei piaceri più belli della vita, di...read more La quarta serata è quella della noia e dell’eliminazione di 4 big. Poi c’è...read more La serata delle cover ti catapulta nel film The Purge. Una notte in cui tutti gl...read more Finalmente toccava ai giovani. Finalmente. Oh. Ecco. Che palle. Carlo Conti: 5,...read more

Once Upon A Time in Wonderland: lo spin-off tratto da Once Upon A Time

Once_Upon_a_Time_in_Wonderland

È finalmente andato in onda Giovedì sera sulla rete televisiva ABC lo spin-off tanto atteso, Once Upon A Time in Wonderland, tratto dalla serie Once Upon A Time (tutte le informazioni a riguardo nell’articolo seguente).

Come suggerisce il titolo la serie è ispirata a Le Avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll.
È stata annunciata per la prima volta nel mese di febbraio 2013. La serie, ideata dagli stessi autori della serie madre, Eddy Kitsis e Adam Horowitz, viene narrata dalla prospettiva di Alice, anche se in origine era stato considerato di narrarla da quella del Cappellaio Matto.
Ambientata nel presente, con risvolti diversi dai precedenti adattamenti televisivi e cinematografici, gli autori spiegarono che, pur mantenendo una storia separata rispetto la serie madre, Once Upon a Time in Wonderland avrebbe presentato dei crossover con la serie madre, vedendo coinvolti personaggi del mondo delle fiabe, prima che fosse scagliato il sortilegio, oltre ai personaggi intrappolati a Storybrooke.

Ma veniamo al pilot tanto atteso: l’episodio si apre con una giovane Alice (Sophie Lowe) nel suo classico vestitino azzurro cielo con tanto di grembiulino bianco che fa ritorno a casa, nell’Inghilterra vittoriana, dopo essere stata catapultata in un mondo fantastico, scoperto al di là della tana di un coniglio e dove vive straordinarie avventure quando ormai è creduta morta dalla sua famiglia. Poiché, al suo ritorno, i suoi racconti non vengono creduti, decide di fare ritorno nel mondo delle meraviglie per raccogliere prove della sua esistenza, nuova esperienza durante il quale incontra il genio Cyrus (Peter Gadiot), del quale si innamora. Non molto tempo dopo, tuttavia, le truppe della malvagia Regina Rossa (Emma Rigby) aggrediscono entrambi; dopo aver coraggiosamente combattuto, Cyrus, spinto magicamente dalla Regina Rossa, cade nel mare bollente e viene creduto morto da Alice, la quale ritorna nel mondo reale colta dalla disperazione. Ancora non creduta, finisce in manicomio, ma dopo diversi anni Bianconiglio (John Lithgow), soggetto ai ricatti della regina la quale rivuole Alice nel suo mondo, insieme all’ignaro Fante di Cuori (Michael Socha) si ripresenta da lei per annunciarle che Cyrus potrebbe essere ancora vivo. I tre ritornano quindi nel paese delle meraviglie alla ricerca del genio, il quale è davvero vivo, ma tenuto prigioniero da Jafar (Naveen Andrews), in combutta con la Regina Rossa, intenzionato a conquistare i suoi desideri nel frattempo custoditi da Alice.

Un primo episodio abbastanza curato, ricco di spunti e con i primi riferimenti, con nostra gioia, a Storybrooke e alcuni personaggi della serie madre Once Upon A Time. Non ci resta che aspettare la prossima settimana e il seguito della serie per restare intrecciati anche agli incredibili collegamenti di questo spin-off.

Tag:, , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page