close
Breaking news

Ottime notizie per tutti coloro che hanno prenotato la standard edition di Fifa...read more Arriva la rivoluzione in casa Twitter dopo anni di annunci. Il celebre social h...read more L’artista sarà sul palco dell’Ariston anche in veste di direttore a...read more Messico, ucciso assistente di produzione di ‘Narcos’: cercava locati...read more L’1 settembre uscirà il nuovo attesissimo album di Ensi, dal titolo V. Qu...read more Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more

Nuova udienza per Chapman: L’uomo che uccise Lennon

Sarà forse questa l’udienza decisiva? Chapman riuscirà ad ottenere la libertà vigilata?

Sono queste le domande su cui la maggior parte dei fan di John Lennon si interroga. Infatti la prossima settimana si terrà una nuova udienza, la settima dal 2000, per stabilire un eventuale concessione di libertà vigilata nei confronti di Mark Chapman, l’uomo che  alle 22:51 dell’8 dicembre 1980 pronunciando l’ormai famosissima frase<<Hey Mr.Lennon>> esplose 5 colpi di pistola contro il cantante uccidendolo.

Chapman, condannato all’ergastolo da ben 32 anni, secondo il sistema giudiziario statunitense ha il diritto di veder discusso la sua condizione di libertà vigilata per buona condotta, dopo almeno 20 anni di reclusione. Ovviamente tutte le udienze tenutesi fino a ora hanno avuto esito negativo, inoltre Yoko Ono moglie del cantante,  ha sempre avuto delle perplessità riguardo una possibile concessione, poiché teme  per la sua vita e per quella dei propri figli. La commissione, è al corrente che una possibile scarcerazione potrebbe suscitare una fortissima reazione mediatica per l’uomo, quindi molto probabilmente si regoleranno di conseguenza.

Tag:, , , , ,

No Comments
Story Page