close
Breaking news

Ecco la lista completa dei film presenti alla 73esima Mostra del Cinema di Venez...read more   Un nuovo titolo nel programma della 73. Mostra: L’uomo che non cambiò la s...read more   “The Rockers” è il nuovo album della stella del reggae mond...read more Finalmente pubblicata la canzone di Florence + The Machine scritta per il nuovo...read more La 73.ma edizione del Festival di Venezia segna anche il ritorno alla regia, c...read more 22 settembre. L’estate è finita ufficialmente. E su questo non ci piove....read more Orfani di Grido, i Gemelli DiVersi sono tornati in pista. Di seguito il video e ...read more   En?gma – Rapa Nui (Prod. By Wsht) Rapa Nui è il terzo singolo est...read more “Curriculum” è il primo singolo estratto da “Canzoni per met...read more “Dal Basso“, fuori ora il nuovo video di Emis Killa estratto dal suo nuovo a...read more

Moda Tutti Esperti – Speciale Epic Fail Capodanno 2019

Per la rubrica Moda Tutti Esperti: 31 Dicembre 2018. In occasione della nottata più lunga e festaiola dell’anno puntare sul look può darci una marcia in più per inaugurarlo nel migliore dei modi. Ahimè! Non tutti hanno fatto centro! Il rischio di risultare kitsch era molto molto alto quest’anno a causa delle SPARKLING VIBES che saranno le protagoniste assolute di tutto il 2018/2019 (insieme all’animalier e ai temi floreali).

Dopo aver fatto la spola tra un festino e l’altro ho raccolto abbastanza materiale per classificare gli outfit più imbarazzanti in 5 categorie:

  1. Outfit casalingo: felpe, pantaloni di tuta e sneakers. È Capodanno darling. Capisco che tu voglia stare comodo. Ma hai scelto il giorno sbagliato. Posso fare un’eccezione solo se hai la febbre e da casa non ci esci davvero. Quindi plz. Metti quella camicia. Dentro il pantalone. Ovvio.
  2. Outfit uomo-gangster: Honey, carnevale è vicino ma non poi così tanto. Suits gessate che fanno tanto “Il Padrino” o “Scarface” assolutamente bandite. Al diciottesimo di vostro nonno avreste ricevuto parecchio consenso ma siamo nel 2019 non nel 1930. I’m so sorry. Cambiati.
  3. Outfit lampadario: puntare su un abito luccicante? Very well! MA. Attenzione a non esagerare. Evitare look total glitter. E soprattutto non mixare lurex con paillettes. Specialmente se uno è in tonalità oro e l’altro è in tonalità argento. Inoltre. Mai e dico MAI mettere pendenti o collane vistose su abiti già poco sobri di loro. Da zia Assunta a zia Yetta è un attimo.
  4. Outfit non ci entro: nessuno è perfetto. Anche io vorrei essere alta. Purtroppo non supero il comodino. Quindi, se non sei proprio magra non strizzarti in un abito elasticizzato, non farà nient’altro che mettere in evidenza qualche rotolino di troppo. Oltre che farti stare scomoda per tutta la serata. E tu non vuoi realmente passare l’intera nottata ad abbassarti e sistemarti il vestito.
  5. Outfit intimo: non capisco che problemi vi poniate nell’uscire di casa senza reggiseno. E’ visivamente sgradevole interrompere una bella scollatura con un reggiseno sciatto, logoro e/o contenitivo o non far vedere una bella schiena nuda solo perché avete il tabù di non poter uscire senza intimo. Se è la questione “capezzoli” a crearvi imbarazzo…credo che il vero problema sarebbe se voi non li aveste. Anyway. Esistono i copricapezzoli, oppure, foderate il vestito con due coppe. Et voilà! Il gioco è fatto!

Uomini, per un dress-code perfetto basta poco: affidatevi all’intramontabile connubio camicia-cravatta (personalmente ho un debole per i cravattini ma non vi obbligo).

Donne, l’equivalente della camicia e della cravatta per noi è il tubino, semplice ed elegante, adatto per ogni occasione. Quindi se non siete particolarmente fantasiose, infilatevi in un tubino nero o rosso (data l’occasione) e impreziositelo con dei gioielli.

Happy New Year bambini.

Tag:, , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page