close
Breaking news

Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more Siamo giunti alla serata finale. Proclamato il vincitore. Gabbani for president....read more Perdersi tra le pagine di un libro è uno dei piaceri più belli della vita, di...read more La quarta serata è quella della noia e dell’eliminazione di 4 big. Poi c’è...read more La serata delle cover ti catapulta nel film The Purge. Una notte in cui tutti gl...read more Finalmente toccava ai giovani. Finalmente. Oh. Ecco. Che palle. Carlo Conti: 5,...read more

Mannarino: “Corde, concerto per sole chitarre” approda a Messina, città dello Stretto

25 Aprile: nota data nel patrimonio storico, culturale e sociale dell’Italia Unita. La Liberazione, dall’oppressione, dai paraocchi, dalla nebbia del fascismo, dalla distruzione della guerra. Ricordare, non è mai male.

25 Aprile 2013, Palacultura, Messina: non è un americano a portare novità, ma Alessandro Mannarino, con la sua chitarra, e la sua tradizione culturale tipicamente romanesca. Parole vive, incastonte in tratti folk che ricordano quei balli antichi, nelle sere d’estate, col vento leggero che accompagna i corpi, e la musica. Mannarino_Corde_concerto_sole_chitarre-592x732 Dopo i primi due lavori discografici “Bar della Rabbia” e “Supersantos”, Il cantautore “scoperto” da Serena Dandini, che lo volle fortissimamente come ospite fisso del suo programma Parla con me, sarà accompagnato da Tony Canto, Fausto Melosella e Alessandro Chimienti in questo tour che prescinde dai soliti e convenzionali accompagnamenti musicali, e si affida alla saggezza delle sei corde.

Chapeau, dunque, all‘Euphonya Management, che ha avuto ed ha il merito di rendere la città dello stretto terra di passaggio di suoni, atmosfere, storie musicate diverseeuphonya (Sud Sound System, Marlene Kuntz, Simone Cristicchi, Marracash, 99 Posse, Mario Venuti, Boom da Bash, Afterhours, solo per citarne alcuni), senza aver timore di miscelare sound variegati e, perché no, in apparenza, contrastanti. Un ottimo dato culturale per Messina, e non solo.

Insomma, non resta che prenotare gli ultimi biglietti e godersi le storie di Alessandro, che Atom Heart Magazine avrà il piacere di intervistare per voi.

 

Tag:, , , , ,

No Comments
Story Page