close
Breaking news

Ecco la lista completa dei film presenti alla 73esima Mostra del Cinema di Venez...read more   Un nuovo titolo nel programma della 73. Mostra: L’uomo che non cambiò la s...read more   “The Rockers” è il nuovo album della stella del reggae mond...read more Finalmente pubblicata la canzone di Florence + The Machine scritta per il nuovo...read more La 73.ma edizione del Festival di Venezia segna anche il ritorno alla regia, c...read more 22 settembre. L’estate è finita ufficialmente. E su questo non ci piove....read more Orfani di Grido, i Gemelli DiVersi sono tornati in pista. Di seguito il video e ...read more   En?gma – Rapa Nui (Prod. By Wsht) Rapa Nui è il terzo singolo est...read more “Curriculum” è il primo singolo estratto da “Canzoni per met...read more “Dal Basso“, fuori ora il nuovo video di Emis Killa estratto dal suo nuovo a...read more

LE PERSONE CHE RINVIANO LA SVEGLIA LA MATTINA SONO PIÙ INTELLIGENTI E FELICI (PAROLA DI SCIENZA)

Programmi più sveglie per alzarti la mattina? Premi senza pensarci il pulsante “rinvia” per rimanere a letto qualche minuto in più? Allora sei più intelligente e creativo.

Lo afferma lo studio britannico Why night owls are more intelligent (Perché i gufi notturni sono più intelligenti), che collega la predisposizione a pisolare con una maggiore creatività, intelligenza e indipendenza.

Molti credono che chi programma 10 sveglie anziché una sola sia semplicemente una persona pigra, che per rimanere a letto cinque minuti in più rinvia i suoiimpegni e le sue responsabilità, rischiando di rovinare il famigerato “ritmo giornaliero”.

Lo studio afferma invece che c’è una correlazione stretta tra il “rinviare la sveglia”, la creatività e l’intelligenza.

Gli autori dello studio, Satoshi Kanzawa e Kaja Perina, sostengono che oggi sappiamo adattarci meglio al vivere (e al dormire) rispetto ai nostri antenati, che seguivano il dogma “la mattina sveglia presto e la sera a letto alle 20”.

Questo spirito di adattamento ai ritmi della vita moderna non è altro che un segno di innata intelligenza.

In poche parole: ci vuole una persona intelligente per rinviare la sveglia, dato che è un’invenzione recente che nulla ha a che fare con l’evoluzione naturale.

Se impariamo ad ascoltare le esigenze del nostro corpo e non quelle dettate dalla rigidità di sveglie e orologi, significa che siamo più propensi a perseguire le nostre passioni, una prerogativa che rende l’individuo più creativo e indipendente, oltre che più felice.

Un altro studio dell’Università di Southhampton ha dimostrato che – su un totale di 1229 intervistati tra uomini e donne – le persone che vanno a letto dopo le 11 e si alzano oltre le 08:00 (i cosiddetti “gufi”) hanno uno stile di vita più confortevole e rilassato oltre che un reddito più elevato.

Naturalmente non vuol dire che dobbiamo passare tutto il nostro tempo tra le coperte. Anche se chi rinvia la sveglia è in generale più felice e intelligente, esistono diversi fattori di rischio associati allo stare troppo tempo a letto: chi vi trascorre 12 o più ore ha infatti una probabilità più elevata di morte prematura.

Quindi, se anche voi faticate a saltare giù dal letto al primo “squillo” state sereni e continuate a farlo, perché la scienza è dalla vostra parte (non esagerate però).

Fonte: deejay.it

Tag:, , , , , ,

No Comments
Story Page