close
Breaking news

Le pagelle della quinta serata del Festival di Sanremo 2018 Claudio Baglioni: 4...read more Lʼannuncio su Twitter di David Simon È morto a 59 anni l’attore Reg E....read more Le pagelle della quarta serata del Festival di Sanremo 2018 Claudio Baglioni: 4...read more Le pagelle della terza serata del Festival di Sanremo 2018 Claudio Baglioni: 4....read more Mentre si discute ancora sul caso di plagio che coinvolge Non mi avete fatto nie...read more Fiorello: 9. Fiorello è un maestro nel fare quello che ti aspetti da lui. Non ...read more Voci di corridoio confermano che si sta già pensando a una probabile seconda da...read more Come sarebbe la nostra vita senza tecnologia? Il docu-film “(A)social: 10 ...read more BELIZE – “Superman” (Kylome remix) disponibile da oggi in escl...read more L’attore 35enne è stato trovato morto: secondo i media Usa si sarebbe impicca...read more

La mia seconda vita, il nuovo libro di Christiane F.

Da domani 05 marzo è possibile trovare in libreria edito da Rizzoli La mia seconda vita, Christiane F. scrittrice del famoso romanzo “Noi ragazzi dello zoo di Berlino”.

tumblr_n1hxj7sxzq1t5h19bo1_1280
Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino nasce da una serie di interviste che i giornalisti del settimanale Stern sostennero nel corso del 1978 con Christiane Vera Felscherinow, imputata e testimone in un processo terminato nel giugno del 1978 con la condanna per detenzione di droga e ricettazione.
Pubblicato a puntate sul settimanale Stern, divenne inseguito un romanzo tradotto in molte lingue .

 

Il libro raccontava la storia tormentata della protagonista che susciterà ,inseguito, l’ attenzione sul problema della droga e della prostituzione nell’ambito del mondo giovanile, portando il romanzo ad essere il simbolo di una generazione falciata e irrequieta.
Trentacinque anni dopo, Christiane torna con il seguito del suo libro accontandoci un’intera vita di solitudine e disperazione: la disintossicazione, gli anni felici e folli insieme agli idoli del rock e della letteratura, le ricadute, la lotta per la sopravvivenza in un carcere femminile, le amicizie pericolose, le malattie,gli aborti e un figlio adolescente di cui le è stata sottratta la custodia.

 

“Non ho più niente. Non ho più amici, e nessuno può immaginare cosa mi tocca passare ancora oggi, solo perché sono quella che sono. Sono questi i momenti in cui guardo fuori dalla finestra e mi chiedo: ‘Farà poi così male buttarsi di sotto?’”.

 

Ancora una volta la scrittrice ci commuove e ci fa riflettere parlano chiaramente nero su bianco “Io sono e resterò sempre una star del buco. Un animale da fiera. Una bestia rara. Una ragazza dello zoo di Berlino”.

Tag:, ,

No Comments
Story Page