close
Breaking news

Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more Siamo giunti alla serata finale. Proclamato il vincitore. Gabbani for president....read more Perdersi tra le pagine di un libro è uno dei piaceri più belli della vita, di...read more La quarta serata è quella della noia e dell’eliminazione di 4 big. Poi c’è...read more La serata delle cover ti catapulta nel film The Purge. Una notte in cui tutti gl...read more Finalmente toccava ai giovani. Finalmente. Oh. Ecco. Che palle. Carlo Conti: 5,...read more

Killer Clown, in Inghilterra è allarme rosso

Dilaga la “Clown Hysteria”, il fenomeno americano si diffonde in Inghilterra

Immagine anteprima YouTube

La “Clown Hysteria” si sta diffondendo a macchia d’olio. Dopo gli Stati Uniti, i clown dell’orrore hanno invaso l’Inghilterra, dove adesso sembra essere allarme rosso. Sono in molti a travestirsi da clown assassini, armati di motosega, nascondendosi agli angoli di strade buie e spuntanto dall’improvviso per spaventare i passanti.

I clown “attaccano” tutti senza distinzioni. Nei video diffusi in rete, le vittime sono bambini così come adulti e coppie. Il modus operandi è quasi sempre lo stesso: si fanno notare in lontananza, e appena i malacapitati si avvicinano, il clown – armato – corre loro incontro minacciandoli.

Tra i “Clown Killer” si sarebbe distinto anche il figlio di un giocatore di Premier League, ma il suo nome rimarrà ancora segreto fino al termine delle indagini. Per il momento, però, pare che sia stato espulso dalla scuola. Anche le scuole, appunto, sono tra i luoghi preferiti dai “Clown Killer”. Sarebbero almeno otto quelle evaquate a Liverpool, e con l’avvicinarsi di Halloween il numero è destinato a crescere.

“Sono comportamenti da condannare: non verranno considerati alla stregua di uno scherzo. Tali atti miserabili possono causare allarme o disagio e potrebbero costituire un reato penale come le molestie. Non tollereremo alcun tipo di comportamenti anti-sociali o penali diretti a tutti i membri delle nostre comunità. Invitiamo la gente a prendere seriamente in considerazione l’impatto che questo tipo di comportamento potrebbe avere: il comportamento di queste persone potrebbe costituire un crimine e potrebbe portare al loro arresto e ad una potenziale fedina penale macchiata”, ha dichiarato Peter Costello, sovrintendente capo della polizia del Merseyside (Liverpool).

Il fenomeno pare essere nato a Greenville, in Carolina del Sud, dove un bambino ha raccontato alla madre che, tornando a casa, due clown avrebbero tentato di attirarlo nel bosco. Da lì, poi, si sarebbe diffuso negli Stati Uniti e via via fino in Inghilterra.

Il 18 settembre 2017 uscirà nelle sale cinematografiche il remake di “It”, il pagliaccio nato dalla penna di Stephen King, e sono in molti a credere che si possa trattare di un’enorme campagna di marketing. Ma sarà davvero così?

Tag:, , , , , , , , ,

No Comments
Story Page