close
Breaking news

Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more Siamo giunti alla serata finale. Proclamato il vincitore. Gabbani for president....read more Perdersi tra le pagine di un libro è uno dei piaceri più belli della vita, di...read more La quarta serata è quella della noia e dell’eliminazione di 4 big. Poi c’è...read more La serata delle cover ti catapulta nel film The Purge. Una notte in cui tutti gl...read more Finalmente toccava ai giovani. Finalmente. Oh. Ecco. Che palle. Carlo Conti: 5,...read more

Karkadan – Tounsi fi shlekka mixtape vol. 2 (Tunisino in ciabatte mixtape vol. 2) [download]

Tunisino-in-ciabatte-2

A ormai poche settimane dall’uscita di Zoufree (prevista per il 15 gennaio 2013), il rapper tunisino-milanese Karkadan piazza Tounsi fi shlekka mixtape vol. 2 (Tunisino in ciabatte mixtape vol. 2) – dopo l’anteprima esclusiva su Rolling Stone (qui) – sul sito statunitense DatPiff (qui).

Grazie al primo volume di questo mixtape nel 2008 Karkadan diventa il tunisino più famoso d’Italia. Ma anche il più attaccato. Nei testi infatti prende di mira la massa di suoi connazionali che in Italia non se la passa bene ma poco prima di tornare nel paese di origine si fa bella e lì fa dei racconti che dipingono l’Italia un po’ come un film mafioso, un po’ come la terra promessa. Una mentalità che Karkadan ritiene prima di tutto controproducente.

Il format di Tounsi fi shlekka mixtape (Tunisino in ciabatte mixtape) rappresenta bene lo stile di Karkadan che, come accade spesso, esprime la sua opinione sugli islamisti, sulla sua cultura di provenienza e sulla mentalità araba. Un punto di vista critico, ironico e provocatorio.

Le basi originali sono di Yung Lee Da Finest, produttore fidato di Karkadan, quelle “rubate” portano la firma, tra gli altri, di The Alchemist e di J.Armz, due pilastri del rap underground statunitense. Il rap è tutto opera di Karkadan. Di seguito il video della bonus track del mixtape, Paradiso dei gangsta: http://youtu.be/yXESpg1wLr0

Tag:, , ,

No Comments
Story Page