close
Breaking news

Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more Siamo giunti alla serata finale. Proclamato il vincitore. Gabbani for president....read more Perdersi tra le pagine di un libro è uno dei piaceri più belli della vita, di...read more La quarta serata è quella della noia e dell’eliminazione di 4 big. Poi c’è...read more La serata delle cover ti catapulta nel film The Purge. Una notte in cui tutti gl...read more Finalmente toccava ai giovani. Finalmente. Oh. Ecco. Che palle. Carlo Conti: 5,...read more

Intervista a Eikei “il game boy rappresenta il ricordo di una generazione”. La Trap a Siracusa

1 – Partiamo diretti e sparati su questo singolo … “Schede del Game Boy”. Si percepisce una bella critica ad alcuni aspetti della vita di oggi …. palla a te … dimmi qualcosa su questo …

Sicuramente la critica è riferita a tutte quelle convenzioni socialmente quotidiane, e tutti i “modelli” ai quali ci ispiriamo oggi giorno. Volgo il mio pensiero critico, in questo pezzo, soprattutto a tutte quelle “abitudini” sbagliate che molte volte ci vengono imposte durante il nostro cammino artistico, ed anche, di vita.

2 – Come mai per esprimere questo hai usato proprio il simbolo del Game Boy?

Il Game Boy costituisce un ricordo, attorno al quale ruota una generazione. Ogni generazione affermo si leghi a qualche ricordo per il quale la stessa non muore mai, quindi è qui che nasce il paragone con il pezzo, mettere sullo stesso piano un ricordo ed una critica che segno la mia di generazione.

3 – Quali altri temi tocchi nel pezzo? E come li hai riassunti nel video?

Come tema principale ho trattato appunto il ricordo inteso più in un concetto musicale, altre tematiche presenti sono lo spirito di gruppo e non l’individualismo, gioco di squadra e mai singolarmente, e come può apparire all’apparenza sottointeso, anche una tematica cupa che si ispira al non essere compresi di questi tempi in gran parte di quello che si fa.


4 – Cose divertenti durante le riprese?

Battutacce con la squadra o ricercare le inquadrature per le scene, cose che nella loro complessità risultano poi divertenti ahah, ma ciò che mi diverte di più è lo spirito con il quale ogni persona presente nel video si dimostra entusiasta.

5 – Nel comunicato che ti riguarda si fa riferimento alla scena Trap di Siracusa. Come mai va così tanto da voi? Chi vi ispira?

La sola ispirazione che seguiamo è la nostra medesima, dobbiamo crederci noi per primi o nessuno lo farà al posto nostro. La trap da noi la viviamo come un movimento nuovo tutto a scoprire e sperimentare, siamo i massimi esponenti qui da noi e di questo ne andiamo fieri.

6 – Nel tuo brano hai una bella fusion di stili. Che musica ascolti?

Qualsiasi tipo basta che sia musica ahah, vario generi a seconda dell’umore, adoro mischiare vari generi musicali e spesso vado a finire con ascoltare anche brani vecchi ma che non perdono efficacia. Alta tendenza per la trap e per ogni altro genere derivato dall’hip hop e dal rap.

7 – Il tuo disco invece? E’ uscito? Che troviamo dentro?

Dentro trovate un sacco di belle tracce che, ovviamente, consiglio di ascoltare. Il disco lo trovate in vendita su Itunes e Spotify ed anche altri principali digital store come Google Play. All’interno produzioni a cura di G1 e Yazukv, e collaborazioni con big tra i quali: Caneda e Flaco

8 – Stai lavorando a un secondo singolo? Ci anticipi qualcosa?

Come tradizione vuole si rispetti… SORPRESA!

Tag:, , , , , ,

No Comments
Story Page