close
Breaking news

Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more Siamo giunti alla serata finale. Proclamato il vincitore. Gabbani for president....read more Perdersi tra le pagine di un libro è uno dei piaceri più belli della vita, di...read more La quarta serata è quella della noia e dell’eliminazione di 4 big. Poi c’è...read more La serata delle cover ti catapulta nel film The Purge. Una notte in cui tutti gl...read more Finalmente toccava ai giovani. Finalmente. Oh. Ecco. Che palle. Carlo Conti: 5,...read more

Impresa di Stakhovsky: “Potrò dire ai miei nipoti di aver preso a calci il culo di Roger Federer”

Sergiy Stakhovsky, left, shakes hands with Roger Federer after he defeated him in their men's second

È raggiante Sergey Stakhovsky dopo l’impresa contro Roger Federer a Wimbledon: “Ho giocato il mio miglior tennis, ma spesso non è sufficiente per battere Roger Federer. Lui ha scritto la storia a Wimbledon, giocargli contro è molto dura. È come giocare contro due persone: il giocatore e la sua storia. Ero abbastanza teso quando avevo il break di vantaggio nel quarto set. È’ magico! Non potevo far meglio, è meraviglioso”.

Continua l’ucraino, ancora incredulo: “Sull’erba, se avessi attuato un gioco da fondo campo, non avrei avuto nessuna possibilità contro Federer. Aver messo su di lui un po’ di pressione mi ha aiutato a trovare il ritmo soprattutto nei turni in risposta. Questa è la prima volta che vinco contro un top 10 per di più in questo campo dove Roger è una leggenda. Questa giornata avrà sempre un posto speciale nella mia carriera. Ancora fatico a realizzare, sono un po’ spaesato. Fino al quarto set non ero tranquillo ma dopo il break ho iniziato a credere nella vittoria. Ora potrò dire ai miei nipoti di aver preso a calci il culo di Roger Federer (ride)”.

Tag:, , , , , ,

No Comments
Story Page