close
Breaking news

ARRIVA “VOCI PER LA LIBERTÀ – UNA CANZONE PER AMNESTY”, IL LIBRO SUI...read more Oggi sarebbe stato il compleanno di un grande drammaturgo francese, avrebbe com...read more Vorresti far vedere a tutti quanto ti diverti insieme ai tuoi amici o familiari ...read more Appassionati di Holly e Benji? Klab ha annunciato poche ore fa che la pre-regist...read more È morto a 64 anni Malcolm Young, chitarrista e cofondatore degli AC/DC. Ad ann...read more Crozza-Mattarella piange nel dopo partita Italia-Svezia: “Siamo una chiavica!...read more Shyla Stylez, nota pornostar canadese, protagonista di varie parodie a luci ros...read more Vittima da giorni di un’emorragia alle corde vocali, Shakira ha annunciato il ...read more Il suo numero finisce in onda su Canale 5  durante la fiction “Rosy Abate...read more Il lancio di Football Manager 2018, avvenuto il 10 novembre scorso, è stato il ...read more

Impresa di Stakhovsky: “Potrò dire ai miei nipoti di aver preso a calci il culo di Roger Federer”

Sergiy Stakhovsky, left, shakes hands with Roger Federer after he defeated him in their men's second

È raggiante Sergey Stakhovsky dopo l’impresa contro Roger Federer a Wimbledon: “Ho giocato il mio miglior tennis, ma spesso non è sufficiente per battere Roger Federer. Lui ha scritto la storia a Wimbledon, giocargli contro è molto dura. È come giocare contro due persone: il giocatore e la sua storia. Ero abbastanza teso quando avevo il break di vantaggio nel quarto set. È’ magico! Non potevo far meglio, è meraviglioso”.

Continua l’ucraino, ancora incredulo: “Sull’erba, se avessi attuato un gioco da fondo campo, non avrei avuto nessuna possibilità contro Federer. Aver messo su di lui un po’ di pressione mi ha aiutato a trovare il ritmo soprattutto nei turni in risposta. Questa è la prima volta che vinco contro un top 10 per di più in questo campo dove Roger è una leggenda. Questa giornata avrà sempre un posto speciale nella mia carriera. Ancora fatico a realizzare, sono un po’ spaesato. Fino al quarto set non ero tranquillo ma dopo il break ho iniziato a credere nella vittoria. Ora potrò dire ai miei nipoti di aver preso a calci il culo di Roger Federer (ride)”.

Tag:, , , , , ,

No Comments
Story Page