close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

Impresa di Stakhovsky: “Potrò dire ai miei nipoti di aver preso a calci il culo di Roger Federer”

Sergiy Stakhovsky, left, shakes hands with Roger Federer after he defeated him in their men's second

È raggiante Sergey Stakhovsky dopo l’impresa contro Roger Federer a Wimbledon: “Ho giocato il mio miglior tennis, ma spesso non è sufficiente per battere Roger Federer. Lui ha scritto la storia a Wimbledon, giocargli contro è molto dura. È come giocare contro due persone: il giocatore e la sua storia. Ero abbastanza teso quando avevo il break di vantaggio nel quarto set. È’ magico! Non potevo far meglio, è meraviglioso”.

Continua l’ucraino, ancora incredulo: “Sull’erba, se avessi attuato un gioco da fondo campo, non avrei avuto nessuna possibilità contro Federer. Aver messo su di lui un po’ di pressione mi ha aiutato a trovare il ritmo soprattutto nei turni in risposta. Questa è la prima volta che vinco contro un top 10 per di più in questo campo dove Roger è una leggenda. Questa giornata avrà sempre un posto speciale nella mia carriera. Ancora fatico a realizzare, sono un po’ spaesato. Fino al quarto set non ero tranquillo ma dopo il break ho iniziato a credere nella vittoria. Ora potrò dire ai miei nipoti di aver preso a calci il culo di Roger Federer (ride)”.

Tag:, , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi