close
Breaking news

Oggi sarebbe stato il compleanno di un grande drammaturgo francese, avrebbe com...read more Vorresti far vedere a tutti quanto ti diverti insieme ai tuoi amici o familiari ...read more Appassionati di Holly e Benji? Klab ha annunciato poche ore fa che la pre-regist...read more È morto a 64 anni Malcolm Young, chitarrista e cofondatore degli AC/DC. Ad ann...read more Crozza-Mattarella piange nel dopo partita Italia-Svezia: “Siamo una chiavica!...read more Shyla Stylez, nota pornostar canadese, protagonista di varie parodie a luci ros...read more Vittima da giorni di un’emorragia alle corde vocali, Shakira ha annunciato il ...read more Il suo numero finisce in onda su Canale 5  durante la fiction “Rosy Abate...read more Il lancio di Football Manager 2018, avvenuto il 10 novembre scorso, è stato il ...read more Il figlio di Marco Travaglio, Alessandro, ha detto al padre che ha firmato un co...read more

Il Testo del Giorno: Sunday Morning – The Velvet Underground – #3

the velvet 1

La Factory, lo stile inconfondibile di Andy Warhol, Lou Reed e Nico. Questi erano i Velvet Underground del debutto, l’alternativa impegnata e difficile ai Beatles e ai Rolling Stones, dalla cui parabola proseguì il genio di Lou Reed.
Proprio oggi, proprio una domenica mattina, la mente alla base di questo grande pezzo ci lascia a 71 anni. Il testo di oggi è per lui.

Lou Reed 1973Qualche fatto: Sunday Morning è uno dei pezzi più famosi dei The Velvet Underground, gruppo appartenente alla Factory di Andy Warhol, che si presentò alle scene, in collaborazione con la cantante tedesca Nico, con questo disco (la cui copertina è l’immagine in testa dell’articolo di oggi). Nonostante siano poco conosciuti dai “non addetti ai lavori” (rispetto ad altri contemporanei quali Who, Beatles, Rolling Stones) sono stati uno dei gruppi più influenti di sempre, citati alla numero 19 della classifica dei migliori gruppi di sempre di Rolling Stone.

Sunday morning, praise the dawning
It’s just a restless feeling by my side

Early dawning, Sunday morning
It’s just the wasted years so close behind

Watch out, the world’s behind you
There’s always someone around you who will call

Il testo, ambientato in una quieta domenica mattina, celebra la contraddizione tra la pace “fuori” del protagonista ed il sentimento di ansia e paranoia che lo affliggono dall’interno. La dolce musica, accompagnata da un testo sinistro e contratto, ne fanno uno dei capolavori del rock, precursore di innumerevoli generi che avrebbero poi segnato la storia della musica. Una domenica mattina di 46 anni dopo, uno dei due autori della canzone (nonchè la voce principale) si spegne. Addio Lou, grazie.

Il testo è stato inserito nell’archivio di Atom Heart Magazine. Link

Immagine anteprima YouTube

Sunday morning, praise the dawning
It’s just a restless feeling by my side
Early dawning, Sunday morning
It’s just the wasted years so close behind
Watch out, the world’s behind you
There’s always someone around you who will call
It’s nothing at all
Sunday morning and I’m falling
I’ve got a feeling I don’t want to know
Early dawning, Sunday morning
It’s all the streets you crossed, not so long ago
Watch out, the world’s behind you
There’s always someone around you who will call
It’s nothing at all
Watch out, the world’s behind you
There’s always someone around you who will call
It’s nothing at all
Sunday morning
Sunday morning
Sunday morning

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page