close
Breaking news

Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more Siamo giunti alla serata finale. Proclamato il vincitore. Gabbani for president....read more Perdersi tra le pagine di un libro è uno dei piaceri più belli della vita, di...read more La quarta serata è quella della noia e dell’eliminazione di 4 big. Poi c’è...read more La serata delle cover ti catapulta nel film The Purge. Una notte in cui tutti gl...read more Finalmente toccava ai giovani. Finalmente. Oh. Ecco. Che palle. Carlo Conti: 5,...read more

I 10 video più visti di Youtube (agitare bene prima dell’uso)

Immagine anteprima YouTube

A giudicare dalla classifica dei 10 video più visti, appare chiaro come l’utente medio di Youtube abbia una tendenza particolare (e preoccupante) al masochismo. È notizia di qualche giorno fa che il video più visto di Youtube è Gangnam Style. Il dato preoccupante non è tanto che è stato visualizzato 812 milioni di volte, ma che alle spalle di PSY si piazzano altri 9 video. Uno peggio dell’altro, fondamentalmente.

Ve li elenco, ma non voglio alcuna responsabilità:

Al decimo posto troviamo Danza Kuduro di Don Omar e Lucenzo. Tormentone dell’estate 2011, colonna sonora di Fast Five. E di migliaia di tequila party, probabilmente.

Al nono posto si classifica Michel Telò con Ai Se Eu Te Pego. Pezzo forse apprezzabile solamente dopo aver partecipato attivamente a uno dei tequila party citati sopra.

Ottavo posto per Lady Gaga e la sua Bad Romance. C’è poco da ascoltare e soprattutto da guardare in Lady Gaga. Nonostante ciò, ha totalizzato la bellezza di 497 milioni di visualizzazioni. Non chiedete perché.

Al settimo posto, l’unico video non musicale di questa classifica: Charlie bit my finger, again. Il video di un bimbo che morde il dito al suo fratellino. Sicuramente, tutto ciò, ha più senso di Gangnam Style. E forse è addirittura più musicale.

Sesta piazza per Waka Waka di Shakira. La colonna sonora dei Mondiali in Sudafrica che ha invaso qualsiasi aggeggio in grado di riprodurre suoni per tutta la durata dell’estate 2010.

Al quinto posto troviamo invece Party Rock Anthem degli LMFAO, uno dei gruppi (son due componenti in tutto) che possono essere considerati i pionieri del balletto insensato piazzato durante un motivetto accattivante. Nel video, infatti, i due rapper (?) riproducono dei movimenti simili a quelli compiuti in una qualsivoglia vendemmia. O, più semplicemente, pare stiano calpestando uova. Roba forte, insomma.

Poco fuori dal podio, e quindi al quarto posto, troviamo Love The Way You Lie di Rihanna ed Eminem. Forse l’unico video salvabile. Forse.

Il gradino più basso del podio vede la presenza di Jennifer Lopez e Pitbull con la loro On The Floor. La lambada dei poveri (poveri.. si fa per dire), per intenderci.

Al secondo posto c’è lui. L’immenso. L’inimitabile. L’irraggiungibile. L’idolo delle tredicenni: Justin Bieber con Baby. Qualunque cosa accada il 21 Dicembre, sappiate che ce la meritiamo tutta. Io chiudo qui. Buona catastrofe (cit).

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page