close
Breaking news

Ecco la lista completa dei film presenti alla 73esima Mostra del Cinema di Venez...read more   Un nuovo titolo nel programma della 73. Mostra: L’uomo che non cambiò la s...read more   “The Rockers” è il nuovo album della stella del reggae mond...read more Finalmente pubblicata la canzone di Florence + The Machine scritta per il nuovo...read more La 73.ma edizione del Festival di Venezia segna anche il ritorno alla regia, c...read more 22 settembre. L’estate è finita ufficialmente. E su questo non ci piove....read more Orfani di Grido, i Gemelli DiVersi sono tornati in pista. Di seguito il video e ...read more   En?gma – Rapa Nui (Prod. By Wsht) Rapa Nui è il terzo singolo est...read more “Curriculum” è il primo singolo estratto da “Canzoni per met...read more “Dal Basso“, fuori ora il nuovo video di Emis Killa estratto dal suo nuovo a...read more

GREEDY MISTRESS “It Was Fine” – nuovo album e release party

Esce Giovedì 21 Marzo 2013 “It Was Fine”, il nuovo album dei GREEDY MISTRESS rilasciato da Slaughterhouse Records in tutti gli store digitali e distribuito in tutto il mondo da Scarey Store.

Il RELEASE PARTY di “It Was Fine” sarà Venerdì 22 Marzo all’Honky Tonky di Seregno (MB), qui l’evento Facebook: http://on.fb.me/104xcZy. Seguirà poi un TOUR che porterà la band milanese in buona parte d’Italia, oltre ad alcuni show in Europa.

I GREEDY MISTRESS suonano un inedito mix di hardcore/punk contaminato da sonorità metal e garage, senza mai però tralasciare la componente melodica. Il loro precedente disco “A compulsive need of you” (2010) ha riscosso forti consensi da parte di pubblico e addetti ai lavori e ha portato la band in tour negli USA e in diversi stati europei (Svizzera, Austria, Germania, Olanda e Belgio).

“It Was Fine” è un album dove il rock è sporcato da derivazioni metal e hardcore, per dare vita a pezzi incisivi e veloci che esaltano l’immediatezza espressiva del giovane quartetto milanese: sonorità contagiose tra atmosfere cupe e aperture melodiche, supportate da chitarre nervose e linee vocali rabbiose e ricercate. Le dodici canzoni del disco sono caratterizzate da un songwriting ispirato, dove velenose riflessioni sulle relazioni uomo-donna, la mediocrità dei rapporti e i falsi sentimenti sono affrontati con lucido sarcasmo e disincanto. A completare il disco (come ghost track) la rivisitazione della dissacrante “I love the dead” di Alice Cooper che vede la partecipazione alla voce di Jeff Clayton dei seminali ANTiSEEN, band americana in cui militò anche GG Allin, la più estrema icona punk di tutti i tempi.

I GREEDY MISTRESS si confermano tra le più promettenti band underground italiane, con un sound sempre più personale e ricercato che strizza l’occhio al pubblico d’oltreoceano.

Tracklist:

01. It was fine
02. Wake up and rise again
03. If I can’t have you all for me, then I’ll have you in pieces
04. Laid down on the floor
05. Glory Hole
06. Shut the fuck up
07. She can’t take it
08. So long, you all
09. Two timer motherfucker
10. I wish you were never born
11. Fistful of nothing
(12. I love the dead – feat. Jeff Clayton)

Tag:,

No Comments
Story Page