close
Breaking news

Ottime notizie per tutti coloro che hanno prenotato la standard edition di Fifa...read more Arriva la rivoluzione in casa Twitter dopo anni di annunci. Il celebre social h...read more L’artista sarà sul palco dell’Ariston anche in veste di direttore a...read more Messico, ucciso assistente di produzione di ‘Narcos’: cercava locati...read more L’1 settembre uscirà il nuovo attesissimo album di Ensi, dal titolo V. Qu...read more Lo scorso 21 maggio, Ok Computer – il terzo album in studio dei Radiohead...read more TESTO SALMO – NON VOLEVO Parli parli, ma non sento niente Quando canti b...read more Call2Play are Inoki Ness, Mad Dopa and Fabio Musta. FALLO TU è il singolo che ...read more Gue Pequeno, Non ci sei tu, Testo Mi fa strano lo sguardo perso di Chi vuole co...read more Basata su una storia di Stephen King, la serie TV (10 episodi) segue le vicende...read more

Full immersion nel regno di Regina

Benvenuti nel mio regno è il primo disco ufficiale di Regina. È un album attraverso il quale l’artista si presenta e si racconta al suo pubblico.

Le voci femminili, in quest’ambiente sono poche. Ancor meno sono quelle che riescono a farsi conoscere e ad avere un buon seguito, tra queste spicca sicuramente Regina. Classe ’82 e personalità da vendere.

Benvenuti nel mio regno – come lascia intendere il titolo -, è una full immersion nel mondo della female rapper di Prato. A questo, sono affiancati argomenti importanti e, alle volte, considerati scomodi. Insomma, Regina non le manda a dire. E il più delle volte lo fa con un linguaggio molto esplicito, utile a fissare il concetto.

Due sono le collaborazioni importanti: quelle della Vocalist e Show Girl Kristal Voice e quella di Al Castellana, uno fra i maggiori esponenti italiani della Soul Music.

Tra le tracce più significative, troviamo la personale Ape operaia, in cui Regina parla molto di sé e del su mondo; Vaticano S.P.A., dove già il titolo dice molto del pezzo in questione e la sentimentale Un giorno che nasce, che vede la collaborazione del suddetto Al Castellana.

In conclusione, Benvenuti nel mio regno è un prodotto che si presenta bene. Aabbastanza gradevole all’ascolto. Tuttavia, in alcune tracce potrebbe risultare un po’ prolisso (in R.E.G.I.N.A., ad esempio), ma se teniamo conto che è il primo disco ufficiale, Regina è da promuovere a pieni voti. Non ci resta che aspettare i prossimi lavori di un’artista che sembra avere ancora molto da dire.

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page